"Ma perché si abbracciano tutti?". La polemica (sbagliata) sulla De Filippi

Social polemici per la prima puntata di C'è Posta per te. Gli utenti polemizzano per il "mancato distanziamento". Ma c'è una spiegazione che spegne i soliti attacchi via web

A furor di popolo, torna in tv Maria De Filippi con C’è Posta Per Te. Lo show di Canale 5, record di ascolti per la rete ammiraglia di Mediaset, ad oggi è il programma più longevo con 24 edizioni all’attivo e un successo che si è consolidato anno dopo anno. Grazie al suo mix di ironia e commozione, C’è Posta Per Te è diventato un must per il sabato sera di Canale 5. E, in questo 2021 ancora strozzato dal virus e da restrizioni, il ritorno del programma della De Filippi cade proprio a fagiolo. Infatti, sabato 9 gennaio, è andata in onda la prima puntata della nuova edizione dello show, confermando la voglia di far divertire e commuovere il pubblico con storie vere e vissute.

La polemica sui social

C’è Posta Per Te è tornata in tv con una lunga scia di polemiche che si sono sparse a macchia d’olio sui social, durante la prima storia che è stata raccontata in studio da Maria De Filippi. Sabrina Ferilli è stata la prima ospite che, insieme a sua madre, regala un momento di gioia a una coppia in crisi economica proprio a causa delle restrizioni anti-covid. E qui scattano baci, abbracci e strette di mano. Il pubblico è ammassato uno vicino all’altro, partecipa attivamente e nessuno di loro indossa la mascherina, né tanto meno viene rispettato il distanziamento. "Ma perché possono stare uno vicino all’altro?", si legge su Twitter. "Tutti senza mascherina, solo qualche plexiglass. A questo punto mi chiedo il motivo della chiusura di bar e ristoranti", si domanda un fan della trasmissione. "Non ho capito: ma il Covid ha paura di Maria De Filippi, per caso?" ironizza un altro utente.

Ma la verità è un'altra

Al netto delle polemiche social, la verità è un'altra. E spazza via le polemiche stesse. C’è, infatti, una ragione ben precisa che spiega quest’aria di rilassamento che si respira a C’è posta per te. Il programma di Maria De Filippi è stato girato tra settembre e ottobre, prima delle attuali restrizioni che sono state messe in atto, appunto, verso la fine di ottobre. Non solo. Come succede per qualsiasi programma in cui è previsto il pubblico in studio, a tutti viene chiesto un tampone molecolare prima dello show. E ancora: i baci, gli abbracci e le strette di mano, per il momento, sono consentiti tra persone dello stesso nucleo familiare. Insomma la polemica di ieri sera lascia il tempo che trova. E per fortuna non ha avuto modo di andare oltre. Alla fine, infatti, nessuno è riuscito a resistere (di nuovo) alle storie e all'ottima conduzione di Maria de Filippi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 10/01/2021 - 16:57

Polemica non errata. Il distanziamento non è mai andato in vacanza nè mai annullato, sia all'aperto che al chiuso. Anche l'uso della mascherina è sempre stato obbligatorio