Calci nella testa e sangue. Il dramma di Francesca De André: "Sono viva per miracolo"

L'ex gieffina ha raccontato di essere stata vittima di un amore tossico fatto di violenze psicologiche e fisiche che l'hanno distrutta: "Per lui avevo rinunciato a tutto. Spero lo arrestino"

Calci nella testa e sangue. Il dramma di Francesca De André: "Sono viva per miracolo"

Per lui si era trasferita a Lucca. Per lui aveva lasciato la tv subito dopo l'esperienza al Grande fratello vip. Ma quell'amore "malato" ha fatto finire quasi in fin di vita Francesca De André. Dopo il post Instagram pubblicato pochi giorni fa, nel quale annunciava di stare male, l'ex concorrente del reality del Canale 5 ha svelato il dramma vissuto negli ultimi due anni in una lunga intervista rilascia a Chi.

Gabriele Parpiglia, il giornalista che ha realizzato l'articolo per il settimanale diretto da Alfonso Signorini, ha raccontato di avere "rimandato quattro volte l'intervista perché Francesca era in ospedale in codice rosso". Un dramma difficile da comprendere ma del quale Francesca ha trovato il coraggio di parlare apertamente.

L'inferno sarebbe cominciato da subito, sin da quando Francesca ha incontrato Giorgio. "Ho sospeso questo amore in due fasi: on e off - ha raccontato la De Andrè - Quando era "on" aveva gli occhi buoni e mi permetteva di sognare una famiglia e un futuro insieme. Quando era "off" i suoi occhi si trasformavano. E subito sono iniziate le botte. Ogni oggetto era buono per colpirmi". Lei incassava e pensava che prima o poi si sarebbe calmato e che lo avrebbe "salvato". Ma le parole dure e le botte sarebbero proseguite e a poco sono valse le sue minacce di denunciarlo.

"Lo amavo e non lo denunciavo perché aveva già in atto delle misure "sospensive". Pensavo: proprio io lo devo mandare dentro?". Francesca è finita così in una strada senza uscita: si autoincolpava della situazione e cercava il lato positivo per aiutare il fidanzato a uscire dal tunnel della violenza. Ma l'ultima aggressione ha segnato la via del non ritorno. Due settimane fa l'ex compagno l'ha aggredita per l'ultima volta, facendole perdere addirittura i sensi. Nel racconto si parla di "naso rotto, capelli strappati, denti spezzati e bruciature di sigaretta sul corpo". Atrocità alle quali lei ha detto basta solo ora: "Oggi sono sola con la mia dignità. Ho sbagliato....".

A salvarla sarebbe stata la sua vicina di casa che, dopo averla sentita urlare, si sarebbe precipitata da lei e avrebbe chiamato i carabinieri e il 118. Ma la situazione è degenerata e Francesca ha raccontato: "Lui è scappato con il mio cellulare dove c'erano le prove di altre aggressioni". Secondo quanto spiegato dalla nipote di Fabrizio De Andrè, il compagno - essendo stato colto in flagranza di reato - è stato denunciato e ora lei spera che "la legge lo spedisca dritto dritto in carcere, dove gli auguro il peggio". Le violenze fisiche e psicologiche l'hanno provata e forse anche cambiata. "Ho perso la fiducia verso chiunque", ha detto tra le lacrime, prima di concludere l'intervista.

Commenti