Chiara Ferragni con la barba: serata tra scherzi e pennarelli

Chiara Ferragni rallegra gli animi dei suoi fan truccandosi da Post Malone: il rapper noto anche per una serie di tatuaggi che decorano il suo viso

Trucchi, pennarelli e carta stagnola contro la noia da quarantena: ecco la strategia alternativa messa in campo da Chiara Ferragni, con la complicità del marito e cantante Fedez. I due si divertono a stravolgere il look della bellissima Chiara trasformandola in Post Malone, il rapper famoso per le sue canzoni ma anche per la presenza di innumerevoli tatuaggi che decorano il viso. Per spezzare la tranquillità casalinga, Chiara viene ricoperta da scritte e baffi finti, disegnati direttamente sulla pelle presumibilmente con l'aiuto di una matita per il make up.

Fedez replica perfettamente le scritte che adornano la parte inferiore degli occhi, la fronte, ma anche il filo spinato e la spada disegnata sul lato del volto. L'effetto finale è davvero esilarante, impreziosito anche da uno strato di carta stagnola posizionata direttamente sui denti, a replicare il paradenti con brillanti che adorna il sorriso di Malone.

We were bored last night

Un post condiviso da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:

Decisamente un modo alternativo per trascorrere la serata e sicuramente molto efficace per spezzare la continuità temporale imposta dalla quarantena da coronavirus, una condizione vissuta obbligatoriamente in quasi tutto il mondo. La coppia è chiusa all'interno dell'elegante casa di Milano in compagnia del piccolo figlio Leo e con il valido supporto del padre di Fedez che, video dopo video, sta guadagnando sempre più consensi.

Franco Lucia gestisce con sicurezza le incombenze domestiche a partire dalla spesa e dalle pulizie, passando per la parte culinaria, come mostrano le foto dei pranzetti golosi che prepara. Una qualità non trascurabile e molto apprezzata dalla coppia, che ne ha subito elogiato le capacità.

Non solo foto divertenti e sessioni di sport casalingo, Chiara e Fedez hanno lanciato una preziosa raccolta fondi che in breve tempo ha raggiunto la cifra di 4 milioni, permettendo così la realizzazione del nuovo reparto di terapia intensiva dell'ospedale San Raffaele di Milano, già operativo e funzionante. L'incredibile gara di solidarietà, nata in modo spontaneo, ha trovato rapidamente sostegno nella popolazione italiana che, trasversalmente, ha messo mano al portafoglio per un'ottima causa che ha già dato i suoi frutti.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.