Coronavirus, anche Ornella Vanoni fa il suo appello: "Vi scongiuro state a casa, mi viene da piangere"

Ornella Vanoni non trattiene l'emozione mentre fa il suo appello agli italiani per convincerli a non uscire di casa, facendo leva sui sentimenti e sul lavoro dei medici che muoiono in corsia

Anche Ornella Vanoni si è unita alle voci degli artisti che in questi giorni si stanno impegnando per sensibilizzare i loro seguaci a restare a casa. L'iconica cantante milanese, nonostante non sia più giovanissima, ha un grande seguito tra i più giovani e le sue parole possono contribuire a convincere gli italiani a non uscire dalle loro abitazioni. Sono giorni che i volti noti si stanno impegnando in questa campagna mediatica massiva con lo scopo di ridurre al minimo il numero di persone che ogni giorno vogliono uscire, nonostante il decreto emanato dal governo. Ci chiedono la distanza sociale e la quarantena, si può uscire solo per gravi e comprovate necessità, ma non tutti sembrano propensi e disposti a rispondere alle richieste per il bene della collettività.

"Sono Ornella Vanoni e ho un'età che è giusto che io non esca perché sono a rischio, sono a rischio eccome", esordisce la cantante nel video pubblicato nel suo profilo Twitter, dove si appella al buon senso di tutti per evitare il diffondersi dell'epidemia di coronavirus. "Ma non lo faccio solo per me, lo faccio per rispetto a tutti gli altri che possono essere contagiati. Io non lo sono, per fortuna, perché sono in casa da due settimane, ma io penso a quei guerrieri, alle persone che lavorano come dei soldati. Siamo in guerra e io dico a tutti che anche se è bel tempo, state a casa lo stesso", prosegue Ornella Vanoni nel suo accorato appello. La cantante ricorda che si può uscire solo per motivate esigenze, come la spesa per la casa e nemmeno tutti i giorni. "Vi rendete conto che fate morire tutti questi medici, questi disgraziati e io sono rimasta a Milano invece di andare via. Ho pensato così di essere vicina ai miei ma non li posso comunque vedere", dice Ornella Vanoni con la voce rotta dall'emozione mentre parla guardando dritta in camera. "Questo virus non finirà mai se facciamo gli spiritosi. Allora staremo a casa per un anno? Non dovete uscire, non dovete correre", grida la Vanoni rivolta al telefono che la sta riprendendo. Per convincere le persone, la cantante rivela che pur di non stare ferma sale e scende le scale più volte nel corso della giornata, per continuare a fare movimento senza uscire di casa.

"Vi scongiuro, state a casa. Mi viene da piangere, non so più cosa dire. Vedo gente al sole... Ma siete matti? Vi rendete conto cosa succede in questo Paese se andiamo avanti così? Ve ne rendete conto si o no? Siamo rovinati, rovinati! Dobbiamo essere severi con noi stessi", conclude Ornella Vanoni con gli occhi pieni di lacrime, un appello accorato e forte che vuole arrivare alla pancia dei suoi seguaci perché non ci siano più scene come quelle che si vedono nelle nostre città.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

necken

Gio, 19/03/2020 - 16:26

ha ragione, pero gli ultraottanteni hanno giustamente paura