Al Bano preoccupato per la figlia: "Non sta bene"

Il cantante di Cellino San Marco ha raccontato all'Adnkronos delle condizioni di salute di Jasmine. La 20enne era stata vaccinata solo con la prima dose

Al Bano preoccupato per la figlia: "Non sta bene"

Jasmine Carrisi lo aveva annunciato sui social poche ore fa: "Sono positiva, ho preso il Covid. Sto veramente una mer..., sto malissimo. Però passerà, spero presto". Ma la conferma e le prime notizie sulle condizioni di salute della figlia di Loredana Lecciso e Al Bano sono arrivate proprio da quest'ultimo: "Jasmine non sta bene".

Intervistato dall'agenzia di stampa Adnkronos, Al Bano Carrisi ha raccontato il difficile momento che la famiglia sta attraversando dopo la scoperta della positività della 20enne. La febbre alta, la spossatezza e la tosse persistente. I sintomi tipici del coronavirus che l'hanno costretta all'isolamento nella tenuta di Cellino San Marco, dove si trova insieme ai suoi genitori. "L'abbiamo dovuta 'segregare' - ha raccontato Al Bano all'Adnkronos - e per una ragazzina di 20 anni è molto dura. Ha le cose tipiche di questo maledetto virus".

Al Bano non ha nascosto la sua preoccupazione per le condizioni della figlia, che con lui ha esordito in televisione come giudice del talent di Rai Uno The Voice. Il cantante ha spiegato che Jasmine ha ricevuto la prima dose di vaccino ed era in attesa di fare la seconda: "Se non avesse fatto neanche la prima chissà come starebbe oggi, è dura vederla in quelle condizioni, aggredita da un microbo contro cui non puoi fare nulla".

Il contagio della figlia ha offerto lo spunto ad Al Bano per dire la sua sul vaccino e sui no-vax: "Il vaccino è la salvezza dell'umanità. Leggo che alcuni no-vax, dopo essere stati colpiti dal virus, ora fanno appello a vaccinarsi. Ognuno è libero di vivere e morire come gli pare e piace, però questo non può influenzare l'andamento dell'umanità". All'Adnkronos il cantante ha ricordato anche come, 70 anni fa, lui e milioni di italiani furono vaccinati contro il vaiolo, riuscendo a debellare la malattia. E sul Green pass, ha invitato tutti a adottare "tutte e rispettare le precauzioni che servono ad allontanare il virus". Parole che Al Bano aveva pronunciato già durante il lockdown, nel marzo del 2020, quando aveva confessato le sue paure per il Covid.

All'agenzia di stampa Al Bano non ha parlato solo del coronavirus, ma anche dell'esclusione dalla nuova edizione di The Voice, dove è stato giudice con la figlia nel 2020. La decisione di Rai Uno è stata un fulmine a ciel sereno per il cantante: "Mi piacerebbe sapere il motivo eppure il programma andava benissimo. Onestamente non l'ho capito! La decisione comunque è loro se l'hanno ritenuta giusta complimenti, sono stati loro a invitare mia figlia e lei ha accettato. Mi spiace perché ci siamo divertiti moltissimo". Al posto della coppia composta da Al Bano e Jasmine Carrisi dovrebbe subentrare Orietta Berti.

Commenti