Cracco si scusa con Amatrice: "L'aglio? Stavo solo scherzando"

Dopo le polemiche lo chef fa marcia indietro: "Mai usato l'aglio nell'amatriciana"

Cracco si scusa con Amatrice: "L'aglio? Stavo solo scherzando"

Guai a mettere l'aglio nell'amatriciana. Anche se ti chiami Carlo Cracco: dopo le polemiche per la ricetta troppo "personalizzata", lo chef è costretto a scusarsi.

E lo fa in un'intervista al Messaggero in cui dopo le scuse precisa: "Posso solo dire che i problemi veri sono altri. La verità? Stavo solo scherzando! Era una scusa per regalare un premio alla signora, nel contesto di un programma che non c’entra nulla con la cucina. Chiariamolo: non partecipavo a una gara culinaria né a MasterChef... ero solo l’ospite di C'è posta per te!".

Poi accusa il Comune di Amatrice: "Sergio Pirozzi, probabilmente, ha colto l’occasione per fare un po’ di pubblicità al paese, il che mi fa piacere perché lo trovo molto bello".

Lo chef infine assicura di non aver mai pensato di usare l'aglio nell'amatriciana: "Ma no, figuriamoci! Penso che tutti sappiano che la ricetta dell’amatriciana non prevede l’aglio. Ribadisco, è stata una battuta giocosa. Volevo solo far ridere la signora e giocare un po’. Non era mia intenzione impartire lezioni di cucina!".

Commenti