Diletta Leotta: "Apprezzamenti spinti allo stadio? Reagisco con il sorriso"

Intervistata dalla rivista Oggi, la conduttrice sportiva ha parlato del suo rapporto con il mondo del calcio, spesso maschilista, e del rispetto che vuole in campo

Diletta Leotta: "Apprezzamenti spinti allo stadio? Reagisco con il sorriso"

Reduce da una romantica vacanza alle Maldive insieme al suo compagno, il pugile Daniele Scardina, Diletta Leotta ha rilasciato un'intervista al settimanale "Oggi". L'occasione giusta per parlare a tutto tondo del mondo del calcio e del suo lavoro in un ambiente dominato da uomini. Proprio su quest'ultimo argomento, la bella conduttrice sportiva non si è trattenuta: "Il mondo del calcio è molto maschilista, è vero, ma piano piano credo che le cose stiano cambiando. Anche le giornaliste sportive sono tante, brave e preparatissime".

La conduttrice di Dazn ha scherzato sulle attenzioni che i tifosi spesso le riservano quando entra a bordo campo: "Come reagisco agli apprezzamenti troppo spinti? Con grande leggerezza. Capisco che lo stadio è un posto dove si va per divertirsi, ma fino a un certo punto: ci deve sempre essere il rispetto. Se c'é solo goliardia, reagisco con il sorriso. Sono più dura quando si parla di cori razzisti, che vanno assolutamente puniti con leggi severe". Il confine tra rispetto e goliardia è infatti sottilissimo e Diletta Leotta non vuole che si varchino certi limiti. Un limite se lo è invece imposto lei, da giovane quando, seppur molto appassionata di calcio e di nuoto, ha deciso di mettere da parte le ambizioni sportive per concentrarsi su altro. "In campo ero negata - confessa su Oggi Diletta Leotta - mi mettevano sempre in porta. Da adolescente volevo diventare come Federica Pellegrini. Poi ho mollato per lo studio: l’impegno che richiede uno sport agonistico è enorme e ti fa fare una vita piena di sacrifici. Semplicemente, io ho scelto di farne altri".

La 28enne catanese ha poi fatto una velata allusione all'attuale fidanzato, il pugile Daniele Scardina, del quale non ha mai parlato in maniera diretta ma dice: "Tempo fa ho fatto una lezione di pole dance ma con scarsi risultati, è vero, perché è uno sport faticosissimo e mi sentivo proprio negata… Forse sono davvero più brava con il pugilato…". Intanto di lei si parla, con sempre più insistenza, della possibile conduzione di Sanremo. Per il momento si tratta solo di rumors, anche se insistenti, e di certo non c'è ancora niente. Ma anche Striscia La Notizia si è occupata del fatto che la Leotta possa salire sul palco dell'Ariston come co-conduttrice al fianco di Amadeus. Di mezzo ci sarebbe l'agenzia di comunicazione della conduttrice sportiva e radiofonica ma la vicenda promette sviluppi.

Commenti