Corona fuori controllo: "Volevo ucciderti". Nina Moric pubblica l'audio choc: "Mamma voglio tornare a casa"

Nina Moric ha pubblicato un video con due telefonate registrate, una di Fabrizio Corona e una del figlio Carlos, dai contenuti scioccanti. I legali della modella croata hanno denunciato l'ex re dei paparazzi

Nella notte, Nina Moric ha pubblicato un post inaspettato sul suo profilo Instagram, un video nel quale sono contenute le registrazioni di due distinte telefonate, una con Fabrizio Corona e l'altra con Carlos Maria, il loro figlio, da poco maggiorenne. Da qualche tempo, il ragazzo ha lasciato la casa della madre per vivere col padre, una decisione che ha causato molto dolore a Nina Moric, che in più occasioni ha manifestato la sua preoccupazione per questa scelta. I rapporti tra loro sembravano essersi definitivamente incrinati stando a quanto scriveva la modella croata, che sui social ha rivelato come non fosse nelle possibilità di sentire Carlos, perché il ragazzo aveva tagliato i rapporti con lei. Ora, dall'audio pubblicato da Nina Moric, sembra emergere un'altra verità, sulla base della quale i legali della modella dichiarano di aver proceduto legalmente contro Fabrizio Corona.

Il primo audio che si sente nel post di Nina Moric è una telefonata registrata con l'ex re dei paparazzi, attualmente sottoposto a un regime di detenzione domiciliare a Milano. La modella sembra tranquilla telefono con l'ex marito, nonostante i contenuti della chiamata siano tutt'altro. Il motivo del contendere tra i due è proprio Carlos Maria, di cui entrambi sembrano voler richiedere le attenzioni. "Penso che sarei arrivato quasi al limite di venire due giorni fa a prenderti la testa e fracassartela contro un angolo, in modo da ucciderti e non vederti mai più ed eliminare il male che hai fatto a questo ragazzo", dice Fabrizio Corona a Nina Moric, in risposta alle domande della modella: "Perché gli hai creato tutti questi traumi? Perché mi dici che sono una puttana davanti a Carlos?".

Il secondo frammento del lungo post, che dura quasi 5 minuti, è una telefonata tra Nina Moric e Carlos Maria, durante la quale il ragazzo sembra tutt'altro che felice della sua attuale condizione. Carlos dice chiaramente di voler tornare a vivere con sua madre, che a un certo punto gli domanda se il padre lo stia minacciando. Il ragazzo è inizialmente reticente nel dare la risposta, ma poi si apre con sua madre: "In parte sì, purtroppo, in parte. Io voglio stare con te, è questa la verità. Tu sei una persona che mi può aiutare a essere una persona migliore, un essere umano più buono, perché purtroppo io stando con il male imparo anche il male. Voglio tornare, voglio trasferirmi. Stavo meglio da te, stavo proprio meglio".

Inevitabile per Nina Moric scoppiare a piangere nel sentire queste parole da parte di suo figlio, raccomandandogli di cancellare la telefonata dal suo smartphone per evitare che il padre venga a scoprirla. Un post choccante, che ha generato un terremoto sui social, dove da un lato c'è chi ne mette in dubbio l'autenticità e dell'altro chi, invece, esorta la modella a rivolgersi a un tribunale. Infatti, questa mattina il legale difensore di Nina Moric ha comunicato di aver denunciato Fabrizio Corona "per tutta una serie di reati, tra cui le minacce che Corona avrebbe fatto a lei, che ha dato del materiale alla Procura chiedendo di intervenire se dovesse ravvisare dei reati".

L'avvocato Solange Marchignoli risponde indirettamente anche a chi ha accusato la Moric di mettere la spettacolarizzazione di una vicenda traumatica davanti all'interesse del figlio: "Nina ha cercato la tutela della giustizia e dopo aver visto che non ne usciva è crollata e ha voluto pubblicare gli audio sui social. A volte le cose si muovono attraverso i media, è triste ma il mondo è cambiato. I messaggi audio che avete ascoltato sono solo una sintesi pubblicabile, fanno capire che ce ne sono alcuni ben più gravi".

L'avvocato ha anche risposto in merito ai dubbi espressi da alcuni utenti sotto il post della Moric, che sottolineano come Carlos Maria sia ora maggiorenne e possa andar via in qualunque momento dalla casa del padre: "Una volta entrato in quella casa in qualche modo non ne riesci più a uscirne. È una questione delicata che riguarda anche la salute di Carlos. Ci sono problematiche che stiamo tentando di risolvere e che non gli consentono di tornare a vivere con Nina. Carlos è affidato ad entrambi i genitori e collocato presso la madre. Andò dal padre a trascorrere del tempo, dal famoso compleanno organizzato per lui da Corona in una discoteca, e da allora Carlos è rimasto lì".

Poche ore dopo, l'avvocato di Fabrizio Corona ha replicato al legale della modella croata: "Sono senza parole e come me anche Fabrizio. Sono padre e marito anche io e trovo assurdo che una vicenda così intima finisca sui social. Ormai qualunque cosa dice Fabrizio diventa un caso, se Fabrizio starnutisce c'è un uragano, una cosa che dice in un momento di arrabbiatura sui giornali diventa una 'gravissima minaccia". L'avvocato chiesa, poi, ha parlato anche di Carlos: "Come sta il figlio con Fabrizio lo vedono tutti sui social, è maggiorenne. Chi ci rimette da tutta questa storia è proprio il ragazzo che non è più un bambino". Anche Carlos è intervenuto e l'ha fatto sui social, prima con alcune storie in cui si mostra da solo e poi insieme al padre, minimizzando quanto si può sentire nel video pubblicato da sua madre, che sarebbero solo "pensieri che non avevano senso" su cose che non pensava.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.