Errore nella ​domanda, concorrente bacchetta Gerry Scotti

Il nuovo concorrente, che ha tentato la scalata al milione, ha ripreso conduttore e autori del programma dopo aver trovato un errore nella domanda da 20 mila euro

Dopo la trionfale vittoria di Enrico Remigio, che si è portato a casa l’ambito premio da un milione di euro, un nuovo concorrente ha tentato la scalata al montepremi, dimostrando sin da subito di saperne forse di più degli autori. Alessandro Liniroli, dentista bergamasco di 43 anni, si è seduto sullo sgabello del celebre quiz televisivo condotto da Gerry Scotti e ha fatto subito scalpore. Non tanto per il montepremi vinto (solo 20mila euro) quanto per la sonora bacchettata data agli autori, rei di aver sbagliato a formulare un quesito.

Dopo una lunga pausa, il quiz televisivo “Chi vuol esser milionario” è tornato a essere protagonista del preserale di Canale Cinque. Alla guida del seguitissimo format il popolare Gerry Scotti volto amato dal pubblico del piccolo schermo. Questa volta però, il conduttore si è trovato di fronte un concorrente davvero preparato, capace di cogliere in fallo anche gli autori delle domande per arrivare a montepremi fine di un milione.

Dopo aver risposto correttamente alle prime nove domande, Alessandro, sposato e con un figlio di appena 8 mesi, si è trovato di fronte una domanda insidiosa, quella da 20 mila euro. "Quale tra queste metafore "animalesche" non trae origine dal nome di un animale?", gli ha chiesto Gerry Scotti. Il concorrente ha iniziato così a fare alcuni ragionamenti per individuare la risposta corretta ma, all’improvviso, non si è trattenuto dal fare una dovuta precisazione: "Che poi in realtà non sono metafore, sono similitudini perché c’è il come, altrimenti non sarebbe…però va bene quello che è".

Le figure retoriche citate nella domanda dagli autori del programma erano in realtà similitudini e non metafore. Un errore che il concorrente non si è fatto sfuggire. Il dentista bergamasco, accortosi dell’impassibilità di Gerry Scotti, ha tagliato corto, tornando al discusso quesito e provando a dare la risposta (poi azzeccata). L'imbarazzo in studio è però stato grande e per gli autori si è trattato di uno scivolone grammaticale clamoroso, subito individuato dal preparato concorrente. Alessandro, pur correggendo gli autori, non è però riuscito a proseguire la sua corsa verso l'ambito milione, sbagliando la risposta da 30mila euro e chiudendo la sua esperienza a "Chi vuol essere milionario" con 20mila euro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.