La faida tra la Regina e Harry è iniziata molto prima della Meghexit

La Meghexit è solo il capitolo finale della guerra scoppiata tra la Regina e il nipote durante i preparativi delle sue nozze con Meghan in cui le richieste divennero pretese fatte alzando la voce contro la Sovrana perchè Harry non sa gestire la rabbia

La faida tra la Regina e Harry è iniziata molto prima della Meghexit

È guerra aperta tra la Regina Elisabetta II e i Sussex da quando la scorsa settimana la Sovrana ha stabilito che Harry e Meghan non possono usare il loro marchio "Sussex Royal". I due le hanno risposto venerdì scorso con una lunga dichiarazione sul loro sito web, in cui, seppur accettando il veto posto dalla Regina, ricordavano che "non ha alcuna giurisdizione sulla parola 'royal' all’estero". Un modo neanche troppo velato per dirle che, se avessero voluto, avrebbero potuto disubbidirle. Sia la stampa che i sudditi sui social hanno subito contestato l’arroganza dei Sussex, giudicando la coppia "maleducata" e "irrispettosa".

Un insider reale ha detto a Vanity Fair che la Regina "non vuole più parlare della Meghexit. È stanca e addolorata, vuole solo che tutto finisca al più presto” e giudica "offensiva", nei toni in cui è stata proposta, la dichiarazione di indipendenza di Harry e Meghan che, invece di usare tatto e discrezione, discutendone prima tutti i termini e le tempistiche con lei, l’hanno ignorata e scavalcata causando uno scandalo senza precedenti, perché, come spiega la fonte reale, "mai l’autorità di un monarca è stata minata a tal punto e di certo la Regina ne terrà conto".

Tuttavia, la commentatrice reale Katie Nicholl ha sottolineato a Express UK che la Meghexit è solo il capitolo finale di un lungo scontro iniziato tra il Principe Harry e la Regina Elisabetta. Ne sarebbe, anzi, la conseguenza e non la causa. Katie Nicholl ha spiegato a Vanity Fair come la relazione tra i due sia diventata "da idilliaca a tesa in pochi giorni, quelli fatidici dei preparativi per il sontuoso matrimonio con Meghan Markle. La Regina rimase molto turbata da alcune richieste di Harry e dal modo sgarbato in cui si comportò in quelle convulse giornate. Alla fine le sue non erano nemmeno più delle richieste mosse a Sua Maestà per accontentare la futura moglie, ma autentiche pretese, fatte anche alzando la voce. Con la Regina. Un fatto davvero inaudito".

Katie Nicholl ha quindi ricordato che "Harry, su richiesta di Meghan, si rifiutò di usare lo staff della Regina per il matrimonio. Lui e Meghan hanno scelto il loro fiorista e il cake designer per la loro torta nuziale. Inoltre Harry chiese all'arcivescovo di Canterbury di sposare lui e Meghan prima di consultare la Regina e il decano di Windsor, che non è il modo corretto di fare le cose, dato che la Regina è formalmente il governatore supremo della Chiesa anglicana. Se i Sussex volevano che fosse l’arcivescovo a sposarli dovevano prima chiederlo alla Regina, avvisata a cose ormai fatte da un arcivescovo costernato per l’incidente”.

Ulteriori dissapori sono sorti sempre nel periodo di preparazione del matrimonio celebrato il 19 maggio 2018. "Meghan – ha ricordato l’esperta reale - pretendeva a tutti i costi una tiara con smeraldi per la cerimonia. Nonostante gli fosse stato detto che non era disponibile, Harry disse con tono furioso allo staff di Buckingham Palace: ‘Quello che Meghan vuole, Meghan lo ottiene’. Ovviamente lo staff si lamentò con la Sovrana per il trattamento ricevuto e ancora si racconta a corte di come la Regina, sentita la frase del nipote, fosse così arrabbiata da far subito chiamare Harry a corte per una furiosa ramanzina che esacerbò ancora di più il rancore del Principe verso lo staff di Buckingham Palace e causò la fine dei suoi buoni rapporti con la nonna".

Un insider reale avrebbe confidato alla Nicholl, come lei stessa rivela: "Penso che fosse sgomenta per il suo atteggiamento in generale. Ricordo di aver parlato con lei e di quanto fosse sconvolta per l’arroganza e la furia di Harry che non sa tenere a freno la lingua quando si altera. D’altronde è risaputo che ha gravi problemi di gestione della rabbia e in quei giorni, pressato dalla fidanzata che voleva il matrimonio del secolo, Harry esplose come una bomba contro i suoi famigliari".

E ancora: "A farne le spese fu soprattutto il fratello William a cui già non rivolgeva da mesi la parola solo perchè gli aveva consigliato di frequentare di più Meghan prima di chiederle di sposarlo. Harry la prese sul personale. Per lui era un'accusa alla sua capacità di discernimento. Secondo lui William gli stava dicendo che si era fatto abbindolare da un'arrampicatrice sociale che fingeva di essere innamorata di lui, quando in realtà, come anche il nonno Filippo, voleva solo proteggerlo. I rapporti tra i due fratelli si sono deteriorati prima del fidanzamento di Harry, quelli con la Regina durante i preparativi del matrimonio".

Non sarebbe stata quindi la Meghexit ad allontanare la Regina da quello che era noto essere il suo nipote preferito, ma "le cattiverie da lui dette alla Sovrana nei giorni in cui era sotto pressione per il suo matrimonio. Se Meghan avesse fatto meno capricci e si fosse spesa per allentare la tensione oggi non saremmo a questo punto. Il legame affettivo tra nonna e nipote finì in quei giorni".

Negli ultimi due anni la tensione tra Harry e il resto della sua famiglia ha continuato a intensificarsi. Tra l’altro, solo ora si scopre che la Regina non è stata in grado di assistere al battesimo di Archie perché i Sussex non hanno avvisato in tempo i funzionari reali che si occupano di stilare e aggiornare l’agenda reale. “E' opinione della Regina – sostiene Katie Nicholl – che Harry l’abbia fatto apposta. Lui non l’ha voluta al battesimo del figlio. Un’ennesima ripicca”. Naturalmente spalleggiato da Meghan che "voleva giocarsi la carta della 'vittima' agli occhi del mondo, come a dire: 'Vedete? Non mi accettano. La Regina non ha voluto nemmeno assistere al battesimo di Archie. Che altre prove volete?' . Ma la verità alla fine è venuta a galla grazie a insider di corte stanchi del trattamento riservato dai due alla Regina".

Per l’esperta reale Meghan Markle è "una novella Richelieu" perché "non ha mai fatto nulla per spingere il marito a riallacciare i rapporti con la Regina, esattamente come non è intervenuta quando cresceva il distacco tra Harry e William". Ha assistito, "se non agevolato", al lento sgretolarsi dei legami famigliari del marito, preparando il terreno migliore per la sua Meghexit. "Non sarà stato difficile per lei convincere Harry, stanco di ripicche e litigi, a fuggire via quando ormai nulla di buono lo legava alla Royal Family. In questa chiave – conclude l'esperta reale nella sua analisi - è da leggere anche l’aver respinto l'invito della Regina a trascorrere del tempo con lei, proprio per fare pace, a Balmoral durante la scorsa estate o a Sandringham a Natale. I due, come si è scoperto di recente, stavano già da mesi tessendo le basi per la loro fuoriuscita dalla Famiglia Reale".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento