Quella foto choc della principessa. E il ricordo di un doloroso trauma

Nella Giornata Internazionale della Consapevolezza della Scoliosi Eugenia di York si è messa a "nudo" sui social, mostrando la profonda cicatrice che porta sin da piccola sulla schiena, sensibilizzando la tematica attraverso la sua personale esperienza

L'ampio scollo, i capelli raccolti e la lunga cicatrice, un taglio verticale di oltre venti centimetri. Il ricordo indelebile di quanto vissuto, all'età di 12 anni, a causa della Scoliosi. La principessa Eugenia di York ha scelto di comparire così, voltata di schiena, in una scioccante foto condivisa sui suoi profili social. Una testimonianza personale e diretta nella giornata internazionale della Scogliosi, malattia che ha combattuto quando era solo una bambina.

La figlia del principe Andrea e di Sarah Ferguson (che di recente ha rischiato di perdere il suocere contagiato dal coronavirus) ha deciso di pubblicare l'immagine per incoraggiare fan e follower a condividere le proprie battaglie con la Scoliosi, una condizione che porta alla deformità della spina dorsale e che ogni anno colpisce migliaia di minori. Nel farlo, la principessa Eugenia ha usato parole di conforto ma anche di incitamento a mostrare le proprie ferite per quello che realmente sono: "Oggi è la giornata internazionale di sensibilizzazione sulla scoliosi. Volevo solo condividere la mia cicatrice e incoraggiare chiunque abbia vissuto qualcosa di simile a condividere la propria con me. Siamo orgogliosi delle nostre cicatrici!".

Un gesto, quello di mostrare il segno di un trauma vissuto da dodicenne, non nuovo per lei che nel giorno del suo matrimonio camminò lungo la navata della cappella di San Giorgio al Castello di Windsor senza velo e a schiena scoperta, fiera di mostrare la sua cicatrice. Fu lei stessa, in un'intervista del 2018, a svelare di aver voluto modificare l'abito - scoprendo visibilmente la schiena - per far risaltare il segno indelebile che porta sul corpo.

La principessa Eugenia, secondogenita del duca di York, aveva solo 12 anni quando fu sottoposta a un delicato intervento chirurgico che le cambiò la vita. Nonostante Buckingham Palace avesse cercato di mantenere il massimo riserbo intorno alla vicenda, minimizzando l'evento, la piccola Eugenia subì un'operazione di oltre otto ore per correggere la curvatura della colonna vertebrale, causata da una grave forma di Scoliosi. Solo grazie all'impianto di una barra di titanio nella sua colonna, la nipote della regina Elisabetta II è potuta tornare a una vita normale. Per mesi, a causa della cicatrice e del periodo di riabilitazione, Eugenia non poté frequentare la scuola, correre e giocare come tutti i bambini della sua età. "Così tante emozioni e preoccupazioni hanno rimbombato nella mia testa - riporta la rivista Express - Sarei stata in grado di praticare sport, sarei stata la stesso? Ricordo di essere stato arrabbiata per non essere stato in grado di correre e giocare per molto tempo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.