Gf Vip, lacrime in finale per Sossio Aruta: "Per un periodo non ho potuto pagare gli alimenti"

Sossio Aruta ha commosso l'Italia con la lettera dei suoi figli e si è commosso nel parlare delle sue difficoltà economiche ma anche del suo orgoglio di padre nonostante i problemi

A grande sorpresa, Sossio Aruta è stato il primo finalista di questa edizione del Grande Fratello Vip 4. Entrato tra gli ultimi nella Casa, ha forse saputo conquistare rapidamente l'affetto del pubblico anche grazie alle sue precedenti esperienze, che lo hanno premiato facendolo entrare nel cuore degli amanti del Grande Fratello.

Caciarone e pieno di brio, nei giorni trascorsi in Casa si è reso protagonista di numerosi momenti divertenti e ironici. Non sono mancate le litigate per il concorrente campano dagli occhi azzurri, che però ha trovato anche bei rapporti di amicizia con gli altri concorrenti. Per lui, per questa finale, il Grande Fratello ha pensato a una sorpresa speciale, facendogli trovare una lettera dei suoi figli maggiori, avuti dall'ex moglie Rossella. Una lettera ricca di parole d'amore da parte dei figli verso Sossio, che non ha potuto fare a meno di commuoversi. Lacrime vere e sincere quelle del concorrente, che non ha mai nascosto nella Casa l'amore e l'attaccamento nei confronti dei suoi figli, anche ora è diventato di nuovo padre da pochi mesi di una bambina, avuta dalla sua attuale compagna Ursula, alla quale ha proposto di nuovo di sposarla.

"I miei figli possono camminare a testa alta, perché nonostante le mie difficoltà da sei anni... Ho attraversato un periodo durante il quale, purtroppo non ho potuto pagare gli alimenti. Fortunatamente poi sono riuscito a guadagnare i soldi. Potevo anche non pagare e fregarmene e invece no, io ho pagato tutto", ha ammesso Sossio Aruta tra le lacrime sincere, senza mai nascondere la sua fragilità economica, anzi. Il concorrente non ha mai avuto problemi a raccontare ai suoi compagni di avventura di non essere una persona ricca, tanto che ora lavora come fruttivendolo. Lo dice con l'orgoglio di un padre che farebbe qualunque cosa per non fare mancare nulla ai suoi figli: "Ho venduto anche le mozzarelle di bufala, ho fatto il buttafuori. La mia ex moglie non avanza un centesimo. Non ho saltato un capodanno, un Natale, un giorno di scuola, io fatto l'Italia sopra e sotto per sei anni. Ecco perché mi amano, perché non li ho mai abbandonati."

Sossio Aruta ha poi puntato il dito contro Antonio Zequila, che all'inizio della puntata aveva accusato il concorrente di non essere corretto e di avere nelle macchie nella sua fedina da uomo e padre. Zequila faceva riferimento proprio al periodo di difficoltà economica di Sossio, che però poi ha trovato il modo di ottemperare con orgoglio, sudore e fatica ai suoi obblighi di padre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.