Il precariato dei 30enni passa dalla Guida astrologica per cuori infranti

Debutta su Netflix Guida astrologica per cuori infranti, una serie televisiva tratta dall'omonimo romanzo di Silvia Zucca, che affascinerà i trentenni che facilmente si immedesimeranno con la protagonista

Il precariato dei 30enni passa dalla Guida astrologica per cuori infranti

Debutterà il 28 ottobre su Netflix Guida astrologica per cuori infranti, serie televisiva in sei episodi tratta dal romanzo omonimo di Silvia Zucca, edito da Casa Editrice Nord. Creato, scritto e diretto da Bindu de Stoppani insieme a Michela Andreozzi, Guida astrologica per cuori infranti è una serie che finalmente porta un prodotto italiano ad allontanarsi dai soli confini nazionali e ad aprirsi a un pubblico internazionale che può facilmente lasciarsi irretire dalla storia di una trentenne che non ha conferme né in ambito sentimentale né in quello lavorativo, in un ritratto particolarmente veritiero di una generazione che si rispecchierà nella storia.

Guida astrologica per cuori infranti, la trama

Alice (Claudia Gusmano) è una trentenne che si sta riprendendo dalla rottura con il suo ex fidanzato e, nel frattempo, cerca di barcamenarsi con il suo lavoro in una piccola rete televisiva. La sua vita sentimentale viene però in qualche modo stravolta dall'arrivo dell'eccentrico e simpatico Tio (Lorenzo Adorni), un appassionato di stelle e astrologia che cerca di indirizzare Alice verso uomini che siano compatibili con lei secondo lo zodiaco. Inoltre Alice deve trovare anche un modo per rapportarsi con il nuovo direttore creativo del network, Davide Sardi (Michele Rosiello) che, tutto sommato, sembra avere fiducia nelle idee che la ragazza non sempre ha il coraggio di condividere.

Una serie italiana imperdibile

Guida astrologica per cuori infranti è una serie che, sfruttando la struttura e la formula della sit-com, riesce a intrattenere il pubblico senza lesinare né sulla qualità della messa in scena né sull'importanza di una buona scrittura, che dovrebbe essere l'elemento imprescindibile di ogni forma di affabulazione. Il punto di forza di questa nuova serie Netflix è proprio la costruzione dei personaggi. Tutti i protagonisti si presentano all'inizio come risposte a degli stereotipi: la ragazza carina ma sfortunata, l'uomo bello e misterioso, l'amico un po' sciocco e bizzarro. Volti che fanno parte di una lunga e forse un po' vecchia tradizione narrativa. Ma man mano che la storia avanza Guida astrologica per cuori infranti diventa un prodotto molto più solido, che coglie di sorpresa lo spettatore che pensava di sapere la natura esatta della serie che sta guardando. I personaggi si evolvono e smettono di essere maschere teatrali corrispondenti a degli archetipi e diventano creature tridimensionali, con i loro difetti e le loro fragilità. Un elemento che permette allo spettatore di provare un maggior senso di empatia.

Va detto che gli sceneggiatori Bindu de Stoppani e Fabrizio Cestaro hanno avuto vita facile anche grazie al libro di Silvia Zucca. Lo ha raccontato la stessa Bindu de Stoppani durante l'incontro stampa, in cui ha detto: "Quando ero in un viaggio da Napoli alla Svizzera ci siamo fermati a far benzina e ho preso tra le mie mani il libro di Silvia Zucca e l'ho divorato in un fiato e ho subito pensato che questo libro potesse diventare una splendida e favolosa serie tv". Ma forse l'aspetto più interessante di Guida astrologica per cuori infranti è il suo respiro internazionale. L'opera di Bindu de Stoppani si allontana (finalmente!) dai cliché in cui molto spesso rimangono intrappolate le produzioni italiane. Strizzando l'occhio a serie come New Girl e a film come Il diario di Bridget Jones e Il favoloso mondo di Amélie, Guida astrologica per cuori infranti non somiglia a niente, non scimmiotta nessun prodotto già visto, ma si mostra agli occhi degli spettatori con la sua unicità. Pur appartenendo a un genere che molto spesso viene criticato da detrattori pieni di pregiudizi, Guida astrologica per cuori infranti dimostra che anche in Italia si possono fare opere che appartengono a un genere, offrendo una qualità altissima.

Recitato in modo estremamente convincente e sfruttando anche un'ottima colonna sonora, Guida astrologica per cuori infranti rappresenta anche uno spaccato abbastanza verosimile - seppur molto colorato - di una generazione che è in continua lotta con se stessa, con la propria identità, con il bisogno di trovare il proprio posto nel mondo. Una generazione che ha fatto del precariato il proprio, paradossale punto di forza e che ha paura di lasciarsi andare alle emozioni, perché non esiste cosa più precaria dell'amore. Con una evidente dichiarazione d'amore alla città di Torino, Guida astrologica per cuori infranti è una serie leggera (ma mai superficiale), che diverte ed emoziona, e che sicuramente affascinerà i molti italiani che ancora sfogliano i giornali alla ricerca del proprio oroscopo. Una serie che è stata descritta in modo cristallino da Bindu de Stoppani, che ha detto: "Spero che il pubblico italiano e internazionale si godrà questa storia dolce, romantica e spiritosa. Sono tre ore piene di amore e lo dico perché questo show è stato creato proprio con tanto amore, tanta gioia e tanta passione. E sicuramente le stelle ci hanno aiutato, si sono allineate nel momento giusto per far sì che uscisse uno show del genere".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti