Cultura e Spettacoli

Haber contro Carlo Verdone: "Hai lavorato con ​cani e porci e con me un ca***, sei una mer**"

Acceso scontro tra Alessandro Haber e Carlo Verdone nella prima puntata di "Maledetti Amici Miei" in onda su Rai2. L'attore teatrale ha accusato il regista, tra il serio e l'ironico, di non aver mai voluto lavorare insieme a lui

Haber contro Carlo Verdone: "Hai lavorato con ​cani e porci e con me un ca***, sei una mer**"

Esordio con il botto per il programma irriverente di Rai Due "Maledetti Amici Miei". Tra musica, dialoghi improvvisati e gag satiriche Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Giovanni Veronesi e Alessandro Haber hanno esordito in prima serata. Un debutto dove non è mancato l'inatteso fuori programma di Alessandro Haber, che si è reso protagonista di un acceso e colorito confronto con l'ospite della prima serata, Carlo Verdone. E pensare che ad annunciare il suo ingresso in studio, e ad accompagnarlo al centro del palco, era stato proprio Haber.

Carlo Verdone entra in studio suonando la batteria. Alcuni minuti di musica e l'ospite viene accolto da Alessandro Haber, tra convenevoli e applausi. Il regista e attore romano, emozionato, saluta i colleghi e confessa: "Io praticamente c’ho tutto il mio cast, ho lavorato con tutti quelli che son qui dentro". Una frase che non va a genio ad Haber che da il via al suo personale show tra parolacce e recriminazioni: "Posso dirti una cosa? Siamo vicini di casa, abbiamo lo stesso barbiere, ti stimo come batterista, come attore e come regista. Però te lo volevo dire... sei una merd**. Te lo dico con affetto e stima, ma hai lavorato con tutti con Rocco, con la Buy, con piccoli e grandi attori, con cani, con porci e con me….un ca***". Carlo Verdone, dopo un attimo di sorpresa e spaesatezza, replica: "Ma lo sai perché? Tu sei un attore di teatro, hai un’impostazione teatrale, ma vai!”. Difficile capire se la gag tra i due fosse stata concordata. Ma mentre i colleghi allontanano Alessandro Haber da Verdone, l'attore prosegue: "Ma quale improvvisazione teatrale! Ho fatto centinaia di film, ho vinto un Donatello e quattro Nastri d’Argento! Visto che mi hai detto, quando ci siamo incontrati, prima o poi ti prendo, ti prendo, aspetti che io muoia?!". Ma a mettere la parola fine è Carlo Verdone: "Ok, ti prendo, promesso, ti prendo, però me l'hai tirata eh".

Commenti