Chi ha escluso Kate dalla cerimonia per Lady D?

Il principe Harry avrebbe esercitato pressioni su William affinché Kate non partecipasse all’inaugurazione della statua di Diana e questo potrebbe aver creato ulteriori tensioni tra i fratelli

Chi ha escluso Kate dalla cerimonia per Lady D?

Non c’è pace a Kensington Palace. Credevamo che vedere William e Harry insieme, durante la cerimonia per l’inaugurazione della statua di Lady Diana, fosse il primo passo verso la loro riconciliazione. I tabloid avevano persino parlato di un incontro tra i due, subito dopo l’evento, di fronte a un drink. Solo dieci minuti, ma almeno un timido tentativo sembrava compiuto. Certo, di fronte al monumento dedicato alla loro madre i fratelli non sembravano affatto uniti, anzi, apparivano piuttosto rigidi e controllati (Harry, però, era più sorridente, forse per non dare adito a polemiche?). Eppure dietro alle poche parole scambiate tra i duchi e alla calma di quel momento si celava ben altro, almeno secondo quanto riportato dall’Express.

Kate “cacciata” da Harry?

Una delle rivelazioni riguarda Kate Middleton. Sapevamo che la duchessa di Cambridge non avrebbe preso parte all’evento in onore della principessa del Galles, come poi accaduto, in modo da non far risaltare l’assenza di Meghan Markle, rimasta in California con i suoi figli. Nessuno, però, ha potuto dire se questa sia stata una scelta di Kate o un’imposizione. L’esperto reale Richard Eden ha le idee chiare in merito e le sue parole, citate proprio dall'Express, svelano un retroscena finora inedito: “Penso proprio che ci siano state pressioni da parte del principe Harry. Penso che [la presenza di Kate] avrebbe richiamato l’attenzione sull’assenza di Meghan, portando a ulteriori domande. Si voleva una certa simmetria in cui c’erano i due figli [di Diana] e nessun altro. È così triste…prima che [Harry] incontrasse Meghan, Kate ci sarebbe stata in ogni occasione”.

Sempre sull'Express il biografo Robert Lacey, invece, offre un’altra interpretazione sull’assenza di Kate Middleton: “È il risultato di pressioni da parte del principe Harry, oppure ha a che vedere con il ruolo di William, che voleva evitare uno sbilanciamento? Visto che Meghan non avrebbe partecipato, è stato Harry a dire ‘non voglio che ci sia Catherine’, oppure è stato William che, saggiamente, ha detto ‘bene, lo faremo come coppia di fratelli?’”.

Quesito interessante, anche perché se il principe Harry si fosse imposto per non far partecipare Kate Middleton all’inaugurazione della statua, non è escluso che tra i fratelli possano esserci state delle ulteriori tensioni. Una cosa pare certa: il duca di Sussex non ha avuto molto tempo per chiarire la sua posizione con il fratello e la nonna. In realtà sarebbe più corretto dire che non si è dato molto margine, visto che poche ore dopo la cerimonia, sabato 3 luglio, è tornato a Los Angeles. Per ora nessuno sa cosa si siano detti Harry e la regina Elisabetta, se al colloquio abbia partecipato anche William e se il tono della conversazione sia rimasto a livelli accettabili.

C’è anche una terza possibilità: Kate Middleton potrebbe aver deciso spontaneamente di non partecipare all’evento. In questo modo avrebbe lasciato soli William e Harry, proprio come fece al funerale del principe Filippo. Ricorderete che la duchessa di Cambridge, dopo la funzione religiosa, coinvolse in una conversazione il marito e il cognato. A un certo punto si fece da parte, in modo da lasciarli parlare. In quell’occasione non ottenne i risultati sperati, anche perché pare che William e Harry abbiano litigato furiosamente una volta tornati al Castello di Windsor. Lo svelamento della statua di Diana, però, poteva rappresentare un’ottima seconda possibilità.

Niente discorsi separati

C’è un’ulteriore prova a sostegno di una pace futura tra William e Harry. La scelta di non tenere discorsi separati, come annunciato, invece, dai giornali. I duchi hanno ricordato insieme la loro madre, con un comunicato congiunto. Robert Lacey ha commentato: “Hanno mostrato un modo costruttivo di affrontare le differenze. Non le hanno nascoste sotto al tappeto, riconoscendo le cose più importanti e facendole in un modo che ha scaldato il cuore di tutti”. William e Harry, pur senza il supporto di Kate sono riusciti a raggiungere un compromesso in nome di Lady Diana. La nota scritta insieme ne è una prova. Lacey ha detto: “È stata una decisione ben ponderata quella di non fare discorsi. L’idea di discorsi che rivaleggiassero tra loro poteva essere disastrosa, invece valorizzare una dichiarazione congiunta ben studiata mostra un passo avanti”. Un piccolo progresso che William e Harry avrebbero compiuto da soli. Allora c'è una speranza, seppur flebile, per la pace?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti