Il politicamente corretto della Parisi contro Pio e Amedeo

La showgirl non ha perso occasione per scagliarsi contro Pio e Amedeo a oltre un mese di distanza dalla polemica

Il politicamente corretto della Parisi contro Pio e Amedeo: "Evocano odio"

L'intervista del Corriere della Sera a Heather Parisi porta strascichi e non solo per le dichiarazioni rilasciate su Lorella Cuccarini. La showgirl, che oggi vive ad Hong Kong con il marito e i figli, ha voluto dire la sua sulla polemica che aveva visto protagonisti Pio e Amedeo dopo il loro monologo nell'ultima puntata dello show Felicissima Sera.

Heather Parisi non è voluta rimanere fuori dalla vicenda e - a quasi un mese di distanza dai fatti - prova a riaccendere i riflettori su una polemica ormai morta e sepolta. Ad avere l'ultima parola erano stati Pio e Amedeo, che coraggiosamente non si erano scusati e avevano rispedito al mittente le accuse di omofobia e razzismo. Oggi, però, la showgirl e ballerina è voluta tornare sulla vicenda facendo lei il primo passo: "Posso dire una cosa senza fare polemica?". Nessuna domanda da parte dell'intervistatore, ma la chiara volontà di Heather Parisi di voler dire la sua, mettendo le mani avanti: "Ho letto che due comici italiani, Pio e Amedeo, hanno difeso la parola negro e altre simili. In America non lavorerebbero più. Queste parole evocano odio, offendono. Se, come me, sei davvero per un mondo che include, non puoi ritenerle satira o comicità".

Per la showgirl, insomma, Pio e Amedeo - che con il loro show comico hanno sbancato l'auditel della prima serata di Canale Cinque - avrebbero offeso e incitato all'odio nel loro monologo satirico e se avessero lavorato negli Stati Uniti sarebbero stati addirittura allontanati. Proprio in America dove il paradosso del politicamente corretto è arrivato a toccare vette impensabili (dai cartoni animati ai testi delle canzoni) e che oggi viene criticato anche da chi vive oltreoceano come Elisabetta Canalis.

Durante l'intervista Heather Parisi ha difeso i diritti della comunità Lgbtq e, nel parlare dei fatti più recenti che interessano l'Italia che lei ha lasciato diversi anni fa, sembra aver mandato una sottile frecciata anche a Fedez. A chi le ha chiesto se avesse seguito la polemica sul rapper, la Rai e il ddl Zan, la showgirl ha replicato: "No, però posso dire che essere un'icona Lgbtq è un premio che non tutti meritano allo stesso modo: io amo i diritti da sempre, ma mi sembra che alcune icone seguano una moda". Non avrà voluto fare polemica Heather Parisi ma alla fine le sue solite critiche non sono mancate.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti