Cultura e Spettacoli

Iannone sbotta a Ballando. La frase che gela tutti

Il pilota ha smentito il flirt con la sua maestra di ballo e nel farlo ha puntato il dito contro la stampa: "Molte volte sono stato utile per i titoli di giornali"

Iannone sbotta a Ballando. La frase che gela tutti

Dopo settimane di rumor e indiscrezioni Andrea Iannone ha messo un punto alle voci sul presunto flirt con la sua insegnante di ballo Lucrezia Lando. "Tutto quello che abbiamo condiviso fino a oggi è un rapporto vero ma di stima", ha confessato il pilota di MotoGp deludendo chi, tra i fan della trasmissione, sperava nell'ennesima storia d'amore nata sulla pista di Ballando con le stelle.

Poco prima che la coppia si esibisse al centro dello studio, Milly Carlucci ha mandato in onda la clip registrata da Iannone durante la settimana. Un video dove il campione di motociclismo si è aperto con i telespettatori, raccontando il rapporto che c'è tra lui e la sua maestra: "Lucrezia mi ha saputo capire anche nei momenti dove non ero preso benissimo. Lei è una ragazza molto più matura degli anni che ha". Andrea Iannone non ha nascosto il feeling creatosi con la ballerina, un'intesa cresciuta nel corso delle settimane e che si è trasformata in una bella affinità: "Lucrezia mi ha saputo capire anche nei momenti dove non ero preso benissimo. Lei è una ragazza molto più matura degli anni che ha".

Un qualcosa che in molti hanno pensato potesse essere amore, come quello sbocciato in più di un'occasione sulla pista di Ballando. Ma Andrea Iannone ha voluto smentire le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, frenando i pettegolezzi: "Hanno detto che ci siamo baciati in pista. Ho letto che tra me e Lucrezia c'è un rapporto d'amore. Ne ho sentite di tutti i colori. Noi di baci non ce ne siamo mai dati. Se mai un giorno ce ne dovesse essere uno è perché lo sentiamo".

Nella clip lo sportivo è sembrato tornare indietro nel tempo, quando il suo nome invece di campeggiare sulle pagine della cronaca sportiva spiccava tra i gossip, e ha puntato il dito contro la stampa: "Mi hanno sempre descritto come hanno voluto. Molte volte sono stato utile per i titoli di giornali, ma io non sono un titolo di giornale. Sono una persona con un cuore, una testa. Vivo di emozioni, mi innamoro e soffro come tutti". Uno sfogo per mettere i tacere i pettegolezzi ma anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Commenti