Jessica Simpson nel mirino degli animalisti: aumentata la sicurezza

La cantate, che sta presentando la sua ultima biografia in giro per gli States, è finita nel mirino di un gruppo di attivisti che hanno fatto irruzione ai suoi ultimi eventi, costringendola a rafforzare le misure di sicurezza intorno a lei

Jessica Simpson nel mirino degli animalisti: aumentata la sicurezza

"Open Book", l’ultimo libro di Jessica Simpson, è un vero e proprio fenomeno letterario negli Stati Uniti. La biografia della cantante americana, che racconta la sua vita segnata da abusi sessuali e dipendenze da alcol e droghe, sta avendo un successo incredibile oltre oceano e i suoi firma copie sono presi d’assalto. Essere al centro dell’attenzione mediatica l’ha però messa nei guai. Un gruppo di attivisti per i diritti degli animali, infatti, l'ha presa di mira, irrompendo ogni volta agli eventi pubblici a cui la popstar presenzia.

Jessica Simpson, dopo la nascita della sua terza figlia, si è presa una pausa dalla scena musicale internazionale per dedicarsi alla stesura della sua terza opera letteraria, la biografia "Open Book". A poche ore dalla pubblicazione, il suo libro era già in vetta alle classifiche di vendita e il tour americano di promozione sta registrando il tutto esaurito. Agli ultimi eventi di Los Angeles e New York però qualcosa è andato storto. Un gruppo di manifestanti anti-pellicce ha fatto irruzione nei locali dove si trovava la Simpson con grida e cartelli, creando il panico tra i presenti. Nei video amatoriali pubblicati da Tmz, si vede chiaramente un gruppo di attivisti interrompere la presentazione con grida, slogan e cartelli nella sala dove la cantante stava effettuando il firma copie, sia a New York sia a Los Angeles.

Le incursioni impreviste degli animalisti hanno messo in allarme Jessica Simpson e il suo staff, che hanno così chiesto maggiore sicurezza ai prossimi eventi del suo tour di promozione del libro. Come riporta Tmz, la sicurezza sarà rafforzata in vari modi nel tentativo di impedire ai manifestanti di colpire di nuovo. Saranno assunti almeno due agenti di sicurezza in più per ogni location e tutti gli ospiti saranno sottoposti ai controlli di sicurezza per scongiurare la presenza di armi e oggetti di protesta. Tutti i partecipanti agli eventi dovranno inoltre dimostrare di aver acquistato un biglietto dello spettacolo e una copia del libro di Jessica prima di accedere alla presentazione.