Kate Middleton, il Principe William amava la nipote di Camilla?

Kate Middleton ha rischiato di non vivere lieto fine con il Principe William: pare che l'edere al trono fosse innamorato di un'altra donna

Un dettaglio non da poco avrebbe potuto far sfumare le nozze tra Kate Middleton e il Principe William.

L’Express riporta la testimonianza del giornalista ed esperto di Royal Family Andrew Morton, per cui il duca di Cambridge sarebbe stato innamorato di un’altra donna prima di incontrare la sua futura sposa. E casualità vuole che quest’altra donna, più grande di lui, sia Emma Parker Bowles, nipote della duchessa di Cornovaglia Camilla e matrigna di William.

Il momento del presunto innamoramento risalirebbe a quando il duca aveva 17 anni e la donna 25 - ma lui ed Emma si conobbero nel lontano 1991. “Stava guardando amorevolmente Emma - ha raccontato una fonte in relazione al momento della presunta cotta - e lei pendeva dalle sue labbra. A volte la guarda in maniera così adorante da diventare un po’ imbarazzante”.

Ma se questa testimonianza risale al 1999, due anni dopo, nel 2001, è accaduto qualcosa che ha cambiato per sempre il destino di William. Il futuro Principe di Galles ha infatti incontrato Kate al St. Andrews College, dove entrambi hanno studiato. Accadde nel corso di una sfilata benefica, in cui l’attuale duchessa di Cambridge mosse i suoi primi e ultimi passi in passerella. La coppia ha iniziato a frequentarsi nel 2003, arrivando a fidanzarsi nel 2010 durante un viaggio in Kenya.

I duchi di Cambridge - che hanno oggi tre figli, i Principi George, Charlotte e Louis - sono poi convolati a nozze nel 2011: a sorpresa, nella lista degli invitati ci fu anche Emma, che si disse stupita della mossa del Principe, dato che le nozze furono più discrete rispetto ai Royal Wedding del passato.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.