Laura Pausini sta con Ferro: "Bene Tiziano a chiedere chiarimenti al Governo sui concerti"

Gli auguri di Pasqua sui social sono stati, per la cantante, l’occasione per tornare sulla polemica innescata da Tiziano Ferro. Anche per la Pausini c’è ancora troppa incertezza nelle misure governative relative al mondo dello spettacolo

Laura Pausini sta con Ferro: "Bene Tiziano a chiedere chiarimenti al Governo sui concerti"

Laura Pausini si è schierata al fianco di Tiziano Ferro nella polemica sulla poca chiarezza che il Governo sta avendo nei confronti del mondo dello spettacolo e della musica. Ospite di "Che tempo che fa", il cantante di Latina si è detto perplesso sull’indecisione dello Stato sul futuro della musica e degli eventi. Una richiesta di attenzione e presa di posizione avallata anche dalla Pausini che, attraverso alcuni commenti social, ha difeso e sostenuto il collega.

"Io ho bisogno di chiedere che si faccia chiarezza, che il governo ci dia delle risposte e anche si esponga, prenda una posizione per noi. Anche noi adesso ci meritiamo un minimo di attenzione e di riconoscimento, come tutti gli ambienti lavorativi", ha detto domenica sera Tiziano Ferro a Fabio Fazio nella sua trasmissione su Rai Due. Parole che hanno trovato l’appoggio di Laura Pausini. La cantante romagnola è apparsa sui social per fare gli auguri di Pasqua ai suoi follower. Alcuni fan si sono però interrogati sul futuro di concerti e spettacoli già in programma e con i biglietti già venduti.

La Pausini non si è tirata indietro e ha detto la sua in merito, lanciando una stoccata all’attuale governo: "Non avendo notizie alcune dallo stato sui concerti di settembre, non possiamo rispondere, siamo tutti in balia delle decisioni governative che vengono prese sicuramente con le cautele adeguate. Ad oggi nessuno ci ha detto che non si possono fare". L’attuale emergenza sanitaria da coronavirus, infatti, sta mettendo a rischio il cartellone dei tour estivi della musica italiana e internazionale. Centinaia di festival, live e spettacoli dal vivo sono a rischio e sul loro futuro la nebbia è fitta. Per questo la Pausini ha sposato le parole di Ferro, rilanciando che il problema non riguarda solo l’ambiente musicale e gli artisti ma anche il pubblico che ha pagato i biglietti e – al momento – non ha alcuna certezza: "Tiziano ha fatto benissimo a chiedere chiarimenti al governo. Anche per tutelare voi. Se i concerti ci sono allora devono iniziare le prove subito e quindi si dà lavoro a molti. Se non ci sono si possono chiedere i rimborsi biglietti ma solo se il governo blocca i live. Se no legalmente non possono iniziare. È molto complicato se non dicono come fare, per tutti, anche per il pubblico".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti