Cultura e Spettacoli

Ludovica Bizzaglia positiva al Covid: "Senza il vaccino sarebbe andata molto peggio"

L'attrice romana ha svelato di essersi contagiata nell'ambito familiare, ma di avere avuto solo sintomi lievi grazie alla doppia vaccinazione fatta nei mesi scorsi

Ludovica Bizzaglia positiva al Covid: "Senza il vaccino sarebbe andata molto peggio"

Sta bene Ludovica Bizzaglia. L'attrice romana è risultata positiva al Covid insieme al suo fidanzato, Alessandro, ma entrambi hanno manifestato solo sintomi lievi. La 25enne ha svelato di avere contratto il virus attraverso alcune storie Instagram, raccomandando ai suoi follower di vaccinarsi per proteggere se stessi e gli altri.

L'attrice aveva completato l'iter vaccinale alcuni mesi fa e proprio grazie a questo ha scongiurato il manifestarsi di una sintomatologia più grave. Lo ha raccontato lei stessa, comunicando ai suoi fan come ha scoperto la positività al Covid: "Fortunatamente io e Alessandro stiamo bene. Abbiamo avuto dei lievi sintomi ma sarebbe potuta andare molto peggio se non fossimo stati vaccinati. Ci siamo contagiati tramite un familiare".

Ludovica Bizzaglia si trova in quarantena nella sua abitazione a Roma da diversi giorni per questo, ha fatto sapere lei, ha dovuto rinviare al nuovo anno tutti gli appuntamenti e gli impegni professionali programmati in precedenza. La sua latitanza dai social network ha subito messo in allarme i seguaci del web, costringendo l'attrice a svelare cosa stava succedendo. Nel ribadire le sue buone condizioni di salute, la Bizzaglia ha invitato i suoi follower - come aveva già fatto in altre occasioni - a credere nel vaccino e nella scienza: "Siamo giovanissimi e in ottima salute, ma nonostante questo abbiamo avuto un po' di acciacchi, motivo per il quale vi dico vaccinatevi. Si tratta di un gesto per voi e per gli altri".

La giovane attrice non ha mai smesso di credere nella forza del vaccino per contrastare la pandemia, nonostante l'esperienza vissuta dopo la seconda somministrazione, quando le venne diagnosticata una pericardite. "Può succedere, è una sfiga - aveva detto Ludovica Bizzaglia sul web ad agosto - Io il vaccino lo rifarei altre 350mila volte". Dichiarazioni positive che però sono state stravolte e utilizzate dai no vax per fomentare i più scettici. Nelle pagine social dei negazionisti, infatti, la sua esperienza con il vaccino è stata utilizzata in più di un'occasione per "avallare teorie folli", come ha spiegato lei stessa. Tutto questo, però, non l'ha distolta dal lanciare, per l'ennesima volta, il suo messaggio pubblico in favore del vaccino.

Commenti