Cultura e Spettacoli

"Voleva essere pagata per farlo". L'ultima rivelazione su Meghan Markle

Secondo un’ultima, poco edificante indiscrezione, Meghan Markle non sarebbe mai riuscita a capire per quale motivo non venisse pagata per compiere viaggi ufficiali

"Voleva essere pagata per farlo". L'ultima rivelazione su Meghan Markle

Nel libro “Courtiers: The Hidden Power Behind the Crown” Valentine Low ha svelato un imbarazzante retroscena riguardante la vita di Meghan Markle a corte. A quanto sembra la duchessa di Sussex non avrebbe mai capito che senso avesse stringere le mani al pubblico durante i viaggi ufficiali e soprattutto farlo, diciamo così, gratis.

La sconvolgente indiscrezione

Non è la prima volta che Meghan Markle si ritrova al centro del clamore mediatico per il suo presunto carattere eccessivamente ambizioso, arrivista e arrogante. Ora il nuovo libro del giornalista Valentine Low rischia di riaccendere i riflettori sulla duchessa, alimentando le fiamme del gossip più malevolo nei suoi confronti. In “Courtiers: The Hidden Power Behind the Crown”, di cui il Times ha citato un estratto, viene riportato un aneddoto che svelerebbe la vera indole di Meghan. Durante il royal tour del 2018 in Australia, Fiji, Tonga e Nuova Zelanda la moglie di Harry non avrebbe nascosto ai suoi collaboratori di non gradire per niente l’idea di dover stringere mani e abbracciare sconosciuti: “Dietro le quinte era tutta un’altra storia. Anche se le piaceva l’attenzione, Meghan non riusciva a capire il senso di tutti quei passaggi, di stringere la mano a innumerevoli sconosciuti”.

Secondo Valentine Low la Meghan informale tutta parole dolci e sorrisi sarebbe il risultato di una recita, una messinscena. Il giornalista sostiene addirittura che la duchessa avrebbe avuto da ridire sul fatto di lavorare al servizio della Corona senza alcuna retribuzione: “In almeno un'occasione” a quanto sembra anche durante il tour in Australia, Meghan Markle avrebbe detto: “Non posso credere di non essere pagata per questo”. Il viaggio ufficiale del 2018 fu, secondo l’ex segretario alle comunicazioni dei Sussex, Jason Knauf, “molto impegnativo” e “peggiorato dal comportamento della duchessa”, la quale avrebbe persino detto: “Non è il mio lavoro coccolare le persone”.

Una donna prepotente?

Il giornalista Valentine Low avrebbe raccolto una miniera di aneddoti e informazioni sui duchi di Sussex ascoltando le storie dei membri del loro staff. Il ritratto di Meghan Markle che ne viene fuori è quello di una donna prepotente, insensibile, perfino cinica, con una doppia faccia. Sembra, per esempio, che la moglie del principe Harry volesse tenersi gli abiti e i gioielli regalati dai brand di moda. Un privilegio vietato ai reali, i quali non possono accettare doni che superino un certo valore economico. L’assistente Melissa Toubati avrebbe ricordato alla duchessa le regole in merito, ma ne sarebbero nate liti accese, finite con le dimissioni della collaboratrice.

Ma non è certo finita qui. Low racconta che una volta Meghan Markle avrebbe detto a uno degli assistenti di Harry: “Lo sappiamo entrambi che presto sarò uno dei tuoi capi”. Poi avrebbe “distrutto” il lavoro di una signora dello staff. Questa avrebbe spiegato a Meghan che non poteva ricominciare di nuovo e lei, per tutta risposta, avrebbe detto: “Se ci fosse qualcun altro a cui affidarlo, lo chiederei a lui e non a te”. Il principe William sarebbe stato informato dell’accaduto e avrebbe consolato la collaboratrice, rassicurandola sul fatto che stesse facendo “un buon lavoro”. Meghan, considerando le parole del principe alla stregua di un affronto, sarebbe scoppiata a piangere.

L’ombra del bullismo

Insomma, parlando della duchessa di Sussex Valentine Low traccia l’identikit perfetto di una vera e propria bulla. Pare addirittura che Meghan avrebbe minacciato Harry di lasciarlo se non avesse reso pubblica la loro storia. Nel libro possiamo leggere: “Messo di fronte a schiere di giornalisti il cui scopo era quello di passare al setaccio ogni aspetto della vita di Meghan, Harry era determinato a proteggere la sua ragazza. Invece Meghan gli disse che, se non avesse fatto qualcosa al riguardo, avrebbe messo fine alla loro relazione. Un insider raccontò: ‘Meghan disse: ‘Se non dichiari ufficialmente che sono la tua ragazza, romperò con te’. Harry andò nel panico. Un’altra fonte affermò: '[Harry] stava perdendo la testa e diceva: ‘Mi scaricherà’”.

Il libro mette in risalto anche la presunta vulnerabilità del duca di Sussex il quale avrebbe addirittura paura di diventare “irrilevante” quando il principino George, figlio di Kate e Meghan, compirà 18 anni. Harry sarebbe ossessionato dal pensiero di diventare una figura marginale e farebbe dei paragoni con il principe Andrea. “Courtiers: The Hidden Power Behind the Crown” getterebbe ombre oscure su Harry e Meghan, dipingendoli come una presunta coppia capricciosa, debole, abbagliata dalla notorietà, che avrebbe confuso il potere di cambiare le cose con il potere personale e non avrebbe ben compreso il senso di una vita dedicata al servizio del re e della monarchia britannica.

Commenti