"Miss Fallaci takes America". Arriva una serie tv su Oriana

La produzione televisiva ripercorrerà gli anni trascorsi dalla grande giornalista tra le star di Hollywood, da lei raccontate con irriverenza e disincanto. Sarà la prima serie originale della piattaforma Paramount+, al debutto in Italia nel 2022

"Miss Fallaci takes America". Arriva una serie tv su Oriana

Oriana Fallaci tra le stelle di Hollywood. Naturalmente, a modo suo. Cioè senza alcuna soggezione; con lo sguardo disincantato e con l'irriverenza che l'hanno resa una firma inconfondibile. Rispettata e temuta. Una serie tv racconterà l'esperienza vissuta dalla giornalista negli Stati Uniti alla fine degli anni '50, prima che diventasse una leggendaria corrispondente di guerra. In quel periodo, l'allora inviata de L'Europeo si recò in America per descrivere senza filtri il mondo del cinema e i suoi segreti. Proprio su quella fase della sua carriera, meno nota ma altrettanto ricca di peripezie e aneddoti, si concentrerà la produzione tv "Miss Fallaci takes America", realizzata in partnership da Vis, la divisione studios internazionale di ViacomCBS Network International, e Minerva Pictures. L'ulteriore notizia è che la serie tv in questione sarà il primo prodotto originale Paramount+, la nuova piattaforma streaming di ViacomCBS che arriverà in Italia nel 2022.

"Miss Fallaci takes America" ripercorrerà gli anni trascorsi da Oriana a Hollywood, ritraendo la giornalista alle prese con lo sfavillante mondo dell'intrattenimento a stelle e strisce. In quel periodo, la talentuosa corrispondente realizzava interviste con i più grandi nomi del cinema, da Paul Newman a Judy Garland, riuscendo al contempo a raccontare la società americana dell'epoca, con le sue contraddizioni. La serie sarà basata su eventi realmente accaduti e narrati dalla stessa Fallaci nei suoi primi libri: I sette peccati di Hollywood, Viaggio in America, Penelope alla guerra e Il sesso inutile. Ad interpretare la grande giornalista italiana sarà probabilmente l'attrice Miriam Leone, che già aveva indossato i panni di Oriana nel cortometraggio "A Cup of Coffee With Marilyn", vincitore del Nastro d'Argento 2020 come miglior corto di fiction. Alessandra Gonnella, che aveva diretto e scritto quel progetto, è anche l’ideatrice della nuova serie in uscita nel 2022.

"Ciò che ci è piaciuto di più è stato il fatto che la storia che racconteremo si basa sui primi anni di Oriana, che sono probabilmente i meno conosciuti nella sua carriera e i più divertenti, ma anche quelli fondamentali per la costruzione di una giornalista che di lì a poco avrebbe raccontato la guerra", ha affermato Laura Abril, vicepresidente senior di ViacomCBS International Studios (VIS) intervenendo nei giorni scorsi al MIA Market di Roma. Oriana – ha aggiunto la top manager – "era molto particolare e unica, perché non era la tipica fan delle star del cinema che intervistava. Aveva uno sguardo disincantato sulla scena hollywoodiana, voleva avere un tono molto ironico e irriverente". Nelle intenzioni dei produttori, quella stessa irriverenza (che peraltro ben traspare dagli scritti dell’epoca) verrà riprodotta nella versione filmica delle vicende.

Commentando la realizzazione del progetto, Cosetta Lagani, Chief of Scripted and Documentary Productions di Minerva Picture, ha aggiunto: "Stiamo già lavorando alla scrittura della serie, un progetto ambizioso che si inserisce perfettamente nella nostra mission: la creazione di una narrativa di grande qualità e la produzione di progetti con una forte identità e con una rilevanza anche per il mercato e il pubblico internazionale". Scritta da un team internazionale che include anche la sceneggiatrice italiana Viola Rispoli, la serie si ripropone di offrire al pubblico una versione realistica e non eccessivamente romanzata della grande giornalista. Non a caso, anche Edoardo Perazzi, nipote ed erede di Oriana Fallaci, sarà coinvolto nella produzione.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti