Musica che unisce, Cristina D'Avena accende la polemica: "Mi avrebbe fatto piacere partecipare"

La cantante, esclusa dal mega-evento andato in onda su Rai 1, posta sui social uno sfogo "perché avrei cantato anche io e contribuito con molta umiltà a questo progetto"

Musica che unisce, il mega-evento trasmesso da Rai 1 con l'obiettivo di raccogliere fondi a favore della Protezione Civile, non è andato oltre il 14,1% di share e i 3 milioni e mezzo di spettatori, battuto negli ascolti da Harry Potter e il principe mezzosangue su Italia 1. La serata-staffetta della Rai che ha visto il meglio del pop italiano unito a distanza è stata contrassegnata da una polemica esplosa sui social e che ha per protagonista Cristina D'Avena.

La cantante, in diretta Instagram con i suoi follower, ha lanciato una critica nei confronti dello show-fiume dell'ammiraglia Rai: nessuno l'ha invitata per far parte del ricco cast musicale. "Non sono stata contattata – ha ammesso – e mi dispiace molto, perché avrei cantato anche io e contribuito con molta umiltà a questo progetto, per aiutare chi ha bisogno in questo momento di emergenza. Avrei cantato le mie canzoni che uniscono tutti, grandi e piccini. Mi è dispiaciuto veramente tanto. Speriamo che mi chiamino un'altra volta".

Dopo questo primo appunto, la regina delle sigle dei cartoni animati ha usato Twitter per specificare meglio la propria posizione. "In questo momento così delicato – si legge nel suo cinguettio – avrebbe fatto piacere anche a me partecipare all'iniziativa insieme ai miei colleghi. Sarebbe stato un ottimo modo per dare, nel mio piccolo, un contributo attraverso la mia musica che unisce da sempre 'i bambini di tutte le età', aprendo i cuori e cercando di distogliere i pensieri da questa situazione così difficile".

Il tweet di Cristina D'Avena divide i fan

Molti utenti sono d'accordo con Cristina: "E avrebbe fatto piacere anche a me e ad un sacco di persone. Manca il tuo bellissimo cuore in questa serata", "La tua musica non ha confini, la tua musica è per sempre", "Non c'era persona più adatta di te a partecipare a questo programma", "Le tue canzoni mettono sempre allegria, e in questo momento ne abbiamo tutti gran bisogno".

Altri utenti, invece, non apprezzano proprio una diatriba del genere in una situazione complessa come questa che siamo vivendo: "Un modesto suggerimento: niente polemiche e semplicemente... Rifatelo, rifatelo ancora, costa pochissimo ed è stato molto molto bello. Magari anche un'oretta meno", "Un commento completamente fuori luogo. Può fare la sua parte anche senza mettersi necessariamente in mostra ad un evento benefico...", "In una serata così sentirla cantare Mila e Shiro, anche no, grazie! (e sono grande fan dei cartoni animati)", "Questa uscita te la potevi anche risparmiare, un po' come Duets Forever".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.