La Regina e Harry ai ferri corti: "Non ha chiesto il permesso"

Il principe Harry non avrebbe chiesto alla regina Elisabetta il permesso di chiamare sua figlia Lilibet Diana

La Regina e Harry ai ferri corti: "Non ha chiesto il permesso per il nome"

Nelle ultime ore sta creando scalpore la notizia secondo cui il principe Harry non avrebbe mai chiesto alla regina Elisabetta il permesso di chiamare la sua secondogenita Lilibet Diana. Secondo i tabloid la sovrana non sarebbe felice della scelta del nipote e si sentirebbe addirittura defraudata di un pezzo di memoria e di vita privata.

La sovrana contrariata

La biografa Angela Levin ha cercato di interpretare il pensiero di Sua Maestà e a Good Morning Britain ha rilasciato un commento citato dall’Express: “In realtà penso che sia stata una terribile invasione della privacy della Regina. Questo era un nome speciale che suo nonno, il re Giorgio IV, le diede quando lei era molto piccola. Non riusciva a dire Elizabeth… e aveva l’abitudine di dire Lilibet. E poi il duca di Edimburgo lo riprese e la chiamò così. Era un altro modo di dire ‘tesoro’. È un nome molto affettuoso, sentimentale e intimo. Penso che la morte [di Filippo] sia avvenuta da così poche settimane che [questa scelta] sia molto sgradevole. Ritengo che sia terribile”. Poi ha aggiunto: “Credo che [la Regina] sia terribilmente infelice, perché [i Sussex] sono stati scortesi con lei, non penso sia stata una buona idea, ritengo, anzi, che sia stato piuttosto maleducato nei confronti di Sua Maestà la Regina”.

A dire il vero non sappiamo come siano andate davvero le cose. Il principe Harry ha domandato o meno il consenso della regina Elisabetta per quel che concerne il nome di sua figlia? Per tradizione Sua Maestà deve essere informata della scelta del nome dei royal baby e potrebbe anche esprimere la sua opinione in merito, se non proprio porre un veto.

Il giallo del nome

Nel caso di Lilibet Diana, però, la dinamica dei fatti non è molto chiara. Page Six ha raccolto la confidenza di una fonte, la quale ha raccontato: “Si dice che il duca di Sussex abbia detto alla nonna che avrebbe potuto dare il suo nome alla figlia, ma non ha chiesto l’espresso permesso della monarca”. Questa frase potrebbe essere interpretata in diversi modi: la prima opzione vede il principe Harry chiedere espressamente il permesso di chiamare sua figlia Lilibet. Nella seconda interpretazione, invece, il duca di Sussex fa una semplice battuta al riguardo, lancia un’idea, ma non chiede formalmente alcun permesso.

In entrambi i casi non sappiamo se e in che modo la regina Elisabetta abbia risposto al nipote. Forse anche lei ha pensato a un semplice scherzo, non immaginando che, al momento della nascita di Lilibet Diana, il nipote avrebbe messo in pratica le sue parole. Un portavoce dei Sussex ha cercato di mettere ordine nella vicenda, dichiarando: “Il duca ha parlato alla famiglia prima di dare l’annuncio e, infatti, sua nonna è stata il primo membro della famiglia che ha chiamato. Durante la conversazione lui ha condiviso la speranza di poter chiamare sua figlia Lilibet in onore [della nonna]. Se non fosse stata favorevole, non avrebbero usato quel nome”.

Però alla BBC un insider di corte sostiene l’esatto contrario, ovvero che il principe Harry e la regina Elisabetta avrebbero parlato per telefono prima della nascita di Lilibet Diana, ma il duca di Sussex non avrebbe minimamente accennato alla questione del nome. Nulla esclude, però, che il permesso sia stato chiesto dopo la nascita della bambina, come sostiene il portavoce. Comunque non è neanche chiaro se vi sia stata, da parte di Harry, una richiesta esplicita e ben precisa, che non lasciasse adito a dubbi.

La piccola Lilibet Diana è già al centro di un piccolo mistero che, per ora, non ha soluzione. Visto che Sua Maestà e il duca si incontreranno il prossimo 1° luglio per un pranzo a Windsor, dopo l’inaugurazione della statua di Lady Diana, è possibile che il giallo sul nome venga finalmente sciolto. Forse la Regina vuole parlare con il nipote anche per redarguirlo su questa scelta che tante polemiche sta generando?