Quell'esperienza paranormale di Bonolis: "Sentivo una presenza. Luci accese, armadi aperti..."

In una diretta condivisa con il web su Instagram, Paolo Bonolis ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla sua storica ex Laura Freddi

Quell'esperienza paranormale di Bonolis: "Sentivo una presenza. Luci accese, armadi aperti..."

In occasione di una diretta condivisa con gli utenti su Instagram, Paolo Bonolis ha risposto ad alcune domande sulla sua vita privata ricevute dai più curiosi. In particolare, in risposta a chi gli ha chiesto se fosse disposto a condurre un programma insieme alla sua storica ex Laura Freddi, il conduttore capitolino ha lasciato intendere che condividerebbe volentieri la conduzione di un format con il volto storico di Non è la Rai.

“Perché no -ha, infatti, dichiarato-. L’ho fatto tra l’altro, si chiamava ‘Belli freschi’. Adesso? Che ne so, se capitassero le circostanze e avesse un senso, certo, perché no. Mica è successo niente". E ha proseguito, senza lesinare commenti sulla love-story vissuta in passato con la Freddi: "Siamo stati insieme per qualche tempo. Non è che ci siamo accoltellati, è semplicemente finita la vicenda”.

Nel 1992 Bonolis e la Freddi avviarono la loro relazione, poi giunta al capolinea. Allo stato attuale il conduttore di Ciao Darwin ha in tutto 5 figli, di cui 2 avuti con la prima moglie Diane Zoeller e altri 3 dalla sua seconda e attuale moglie, Sonia Bruganelli. E la showgirl nonché ex concorrente del Grande fratello vip 2016 è madre di Ginevra, avuta nel 2018 con Leonardo D'Amico, fisioterapista della nazionale italiana di beach volley.

Paolo Bonolis e l'esperienza extrasensoriale

Nel corso della sua ultima diretta condivisa con il web su Instagram, Paolo Bonolis ha anche confidato di aver vissuto un'esperienza extrasensoriale.

“Per un certo lasso di tempo non è successo niente, poi è cominciata una situazione strana – ha fatto sapere nel suo intervento social -. La notte andavo a letto e la mattina quando mi risvegliavo c’erano le luci accese, gli armadi erano parzialmente aperti, poi ha cominciato a partire lo sciacquone di notte. Mi sono domandato che cosa potesse essere. Era diventata una rottura di scatole e l’ho ravvisata nella presenza di qualcosa”.

E parlando al web della sua esperienza paranormale ha, poi, ricordato di aver provato a mettersi in contatto con l'entità percepita tra le mura di casa:“Una sera sono rientrato, ero piuttosto stanco. Quando sono tornato ho ritrovato le luci accese e gli armadi aperti. Ho spento tutto, mi sono messo sul divanetto del salottino e ho parlato nel buio con quella che presumevo fosse un’entità. Ho detto: ‘Senti guarda, a me dispiace. Tu magari vuoi comunicarmi qualcosa, ma non ti capisco. O ti fai capire…perché se dobbiamo passare tutta la nostra esistenza, io chiuso qui dentro e tu chissà dove ad aprire cassetti e a fare partire lo sciacquone, avresti rotto anche i cog***‘". E ha, infine, concluso: "Sono stato abbastanza chiaro e da quel momento non è successo più niente”.