Petacci, Vauro difende Gnocchi: "Gene, non devi scusarti di nulla"

Il caso Gnocchi-Petacci continua a far discutere. Dopo aver incassato la difesa da parte di Selvaggia Lucarelli, adesso il comico incassa pure quella di Vauro Senesi

Petacci, Vauro difende Gnocchi: "Gene, non devi scusarti di nulla"

Il caso Gnocchi-Petacci continua a far discutere. Dopo aver incassato la difesa da parte di Selvaggia Lucarelli, adesso il comico incassa pure quella di Vauro Senesi. Il vignettista di fatto non ha esitato a schierarsi dalla parte di Gene Gnocchi e non trova nessuna sbavatura nell copertina di Di Martedì che ha fatto tanto discutere. Vauro, ospite a Tv talk su RaiTre, ha parlato di quanto accaduto in settimana e ha ritenuto ingiuste le critiche per l'attore comico.

"Gene, non hai nulla di cui scusarti, la tua è satira, non dobbiamo dare conto ai politici, e poi, sulla Petacci, è come se a me avessero detto che ho chiamato il mio cane Stalin…”, ha affermato Vauro. Insomma, secondo il vignettista, nel diritto di satira rientra anche l'offesa alla memoria di una donna, il cui nome è stato affiancato ad un maiale, che è stata uccisa senza un processo per avere avuto una sola colpa: amare un uomo. Gnocchi non ha ancora ritirato quanto detto nel corso della sua ultimo show a La7 e di fatto le mancate scuse hanno scatenato polemiche ulteriori che di certo non si spegneranno facilmente. Su Change.org è già partita la petizione che chiede la rimozione del comico dal programma.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti