Cultura e Spettacoli

"Ridicoli, non sapete un c...". Lo sfogo di Facchinetti contro i vip anti-Meloni

L'imprenditore sbotta sui social contro i vip piagnucolanti per la vittoria elettorale della Meloni. "Ma sapete cosa state dicendo o no? C'è un'ignoranza allucinante. Arrabiatevi col Pd, un partito inutile"

"Ridicoli, non sapete un c...". Lo sfogo di Facchinetti contro i vip anti-Meloni

"Ma sapete che ca... state dicendo o no?". Con uno sfogo social, Francesco Facchinetti ha annientato i vip piagnucolanti per la vittoria elettorale di Giorgia Meloni. Le inconsistenti argomentazioni e le lamentazioni virtuali di questi ultimi sono finite nel mirino dell'imprenditore, che in una serie di storie su Instagram ha letteralmente fatto a pezzi la retorica spicciola di chi si ostina a usare a casaccio parole come fascismo e Resistenza.

Lo sfogo di Facchinetti

"Ci sono parecchi personaggi, più o meno famosi, che sono molto arrabbiati per la vittoria della Meloni e si stanno ricoprendo di ridicolo, dicendo cose e facendo dei video allucinanti", ha esordito Facchinetti. "Qualcuno addirittura scomoda parole come 'Resistenza' quando non sapete un ca... della Resistenza, non c'eravate quando c'era la Resistenza", ha proseguito il figlio di Roby, popolare tastierista dei Pooh. Lo scopritore di talenti ed ex cantante ha poi aggiunto: "Io ho avuto un nonno partigiano e mi ha raccontato che cos’era la Resistenza ma nonostante questo non so un ca... della resistenza quindi non dico la parola 'Resistenza'. Usate le parole giuste, usate la parola 'opposizione' perché le parole hanno un peso".

Uno sfogo in piena regola, arrivato dopo giornate nelle quali alcuni volti (più o meno) noti del web si erano lanciati in improbabili analisi politiche. In alcuni casi con esiti disastrosi. Facchinetti, al riguardo, ha poi fatto riferimento al caso della blogger Giulia Torelli, finita nella bufera per un video nel quale se la pendea con gli elettori anziani. "Qualcuno altro addirittura ha detto che non bisognerebbe far votare i vecchi, che i vecchi non devono avere diritto di voto in questo Paese perché non sanno chi votare e si sostiene che i vecchi non sappiano niente e la Meloni ha vinto grazie ai vecchi. Capite l'assurdità?", ha commentato l'imprenditore milanese, che poi se l'è presa con quanti scomodano senza cognizione di causa il presunto allarme fascismo.

"Ora, io non ho votato la Meloni e, tra l'altro, uso una parola che leggo un sacco di volte in questi giorni: non sono fascista. Ma come ca... si fa a scrivere ancora la parola fascista'? E pensare che l’Italia possa ritornare ancora com'era in regime fascista. Ma sapete che ca... state dicendo o no? O c'è un’ignoranza allucinante tale che vi permette di scrivere parole con un peso profondo, con un dolore intrinseco che non sapete neanche che ca... vogliono dire? Ho una novità per voi... Il fascismo per fortuna non tornerà nel nostro Paese, quindi smettetela di scrivere ca...", ha tuonato Facchinetti. Poi l'affondo finale alla sinistra e ai suoi simpatizzanti vip.

L'affondo sul Pd, "partito inutile"

"Al posto di essere incaz*ati con la destra o con la Meloni, incazzate*i con la sinistra, col Pd, un partito inutile, che negli ultimi 20 anni che cos’ha fatto? Nulla. La politica del Pd sapete qual era? Dire agli altri quanto fossero stron*i. Ecco, se vi sta sul ca... la Meloni e la destra, sappiate che ha vinto per colpa del Pd che è un partito inutile, quindi andatevela a prendere col PD e smettetela di scrivere delle stron*ate, delle caz*ate che non conoscete!", ha concluso Facchinetti.

Commenti