"Sempre a comprare". La moglie di Bonolis massacrata in rete

Nuove critiche al veleno per Sonia Bruganelli ancora sotto attacco da parte degli hater, che l'accusano di spendere troppo

"Sempre a comprare". La moglie di Bonolis massacrata in rete

Sonia Bruganelli è nuovamente nel mirino degli hater che non le perdonano una foto scattata all'interno di un negozio. Le parole corrono pesanti sul suo profilo Instagram. "Sempre a comprare qs mentecatta!!!!!!! ", le urla una dei suoi hater, convinta che la donna sia alle prese con nuove compere esose. E sono proprio gli acquisti dell'imprenditrice a destare scalpore, gli hater non le perdonano lo sfoggio di articoli di lusso.

Alla Bruganelli è bastato pubblicare una foto per scatenare una critica feroce. Un vero putiferio tra i follower che, in massa, sono accorsi in suo sostegno. Invece è passata del tutto inosservata, o quasi, la citazione di una canzone di Lucio Dalla, vero protagonista del suo scatto social. Quel "mentecatta" ha scatenato una guerra tra i suoi fan pronti a contestare la hater, subito definita "invidiosa" ma anche "cafona", "poraccia" e molto altro.

La stessa non è rimasta con le mani in mano, ma ha ribattuto ai fan della Bruganelli, riempiendoli di insulti e infilando ancora di più il dito nella piaga: "Ma che si vergogni e basta, è davvero sempre inopportuna!!!!!!!!!". Una sequenza violenta di parole che Sonia, purtroppo, ben conosce da tempo, sempre al centro del temibile odio social.

Le spese affrontate dalla moglie di Paolo Bonolis vengono sempre analizzate e criticate nel dettaglio. Soprattutto ora che l'Italia attraversa un momento così sconvolgente dal punto di vista economico. In un periodo storico turbato dall'ondata negativa del Covid-19. Ma il mondo social, si sa, è una selva insidiosa dove è facile imbattersi in commenti al vetriolo e in accuse pungenti.

Questa non è la prima volta che finisce nell'occhio del ciclone, recentemente aveva mostrato l'acquisto di una borsa di lusso. Uno scatto che era stato subito tacciato come vera ostentazione e che aveva fatto infuriare i follower, preoccupati per la condizione economica attuale. Molti quelli delusi dal suo modo di fare. Tanti quelli che le chiedono di evitare queste cadute di stile o che la colpevolizzano per qualche errore di battitura.

O ancora per le didascalie che completano le sue foto. Come l'ultima in ordine di tempo che l'ha vista protagonista di una passeggiata seralein una Roma quasi deserta, a causa del lockdown da Covid-19, che lei ha commentato con un "Gli aspetti positivi del Covid19".

Una frase come le altre ma che ha scatenato una valanga di contestazioni e insulti. "Prova a dire una cosa del genere a chi ha perso uno o più familiari", si legge tra i commenti. Seguito da "Non hai proprio un po’ di sensibilità?" e da un più diretto "Migliaia di morti, economia paralizzata, posti di lavoro persi, attività chiuse, turismo e locali a terra, nuovi poveri, ... vabbè tanto c’è Roma deserta alle 21 di venerdì sera". Ma come sempre Sonia preferisce non ribattere lasciando cadere le critiche nel vuoto, costringendo i follower a litigare tra di loro.

Commenti