Un milione di dollari a episodio. Alla (ri)scoperta di Friends

A fine maggio arriva in tv (in contemporanea anche in Italia) l'attesa reunion di Friends. Per l'occasione celebriamo la comedy cult degli anni '90 con le curiosità dal set

Una serie tv da un milione di dollari a episodio. Un viaggio alla (ri)scoperta di Friends

Nata in un’epoca così lontana e figlia di una serialità che oggi non esiste più, Friends è diventato un fenomeno pop – oltre che un cult senza precedenti – proprio perché è stato capace di raccontare la società di ieri con un pizzico di ironia e tanta sagacità, attraverso lo sguardo di 6 amici di vecchia data. 236 sono gli episodi prodotti e suddivisi in 10 lunghe stagioni, innumerevoli i premi vinti, tra Emmy, People’s Choise Awards e Golden Globe, diventando poi uno tra i programmi più visti in America nel 1996 totalizzando ben 52 milioni di telespettatori. Il primo indimenticabile episodio è andato in onda sugli schermi della NBC nel settembre del 1994. L’ultimo è stato trasmesso nel maggio del 2004. In Italia arriva solo nel 1997 e su Rai Tre, per traslocarsi poi su Rai Due. Dopo il passaggio e le innumerevoli repliche su Sky, Friends oggi è disponibile su Netflix per una lunga e scanzonatissima maratona.

A 17 anni dall’ultimo e indimenticabile episodio, la serie tv torna sul piccolo schermo con un episodio speciale in cui Rachel, Monica, Phoebe, Joey, Chandler e Ross si riuniscono per festeggiare una delle comedy più celebri di sempre. Non è un sequel della serie tv, ma una reunion (con tante guest star) in cui gli attori sull’iconico set raccontano aneddoti e retroscena. Intitolato Friends: Reunion, l’appuntamento tanto atteso è fissato sugli schermi della HBO Max il prossimo 27 maggio e in contemporanea con l'Italia su Sky. Lo speciale era previsto già nel corso del 2020, ma è stato rimandato di un anno a causa della pandemia da Covid- 19.

Eravamo 6 amici al bar: la storia di Friends

Creata da David Crane e Marta Kauffman, la serie tv si propone al pubblico con un incipit semplice ma d’impatto, proprio come le più classiche delle commedie generazionali. Nello stesso giorno in cui Rachel (Jennifer Aniston) abbandona il suo futuro marito all’altare, per puro caso incontra Monica (Coutney Cox), vecchia amica del liceo e aspirante chef. Diventano presto coinquiline e alla combriccola si unisce Joey (Matt LeBlanc) aspirante attore stralunato, il contabile Chandler (Matthew Perry), la musicista Phoebe (Liza Kudrow) e Ross il paleontologo (David Schwimmer), che tra l’altro è il fratello maggiore di Monica.

Al centro della vicenda ci sono i legami di amicizia, gli amori, le gag e le avventure tragi-comiche di un gruppo di amici che si muovono nel contesto di una raggiante New York. Non è una vicenda statica e fine a se stessa, anzi nel corso delle stagioni, i legami si fortificano e i protagonisti si uniscono sempre di più. Immortale ad esempio è l’amore che sboccia tra Monica e Chandler, come il lungo tira e molla tra Rachel e Ross. Indimenticabili le vicissitudini amorose di Phoebe, come quelle di Joey e delle sue imprese di attore alla prime armi. Il punto di ritrovo è il divano del Central Perk (diventato poi un cimelio da memorabilia) in cui i protagonisti si racconto le sfide e i problemi che hanno affrontato durante l’arco della giornata, sorseggiando un caffè nero. Friends ha convinto non solo per quella sua ironia così brillante, ma soprattutto perché ha rivolto uno sguardo disamorato a un gruppo di persone che cerano di trovare il proprio posto nel mondo. Infatti, oltre alle risate c’è molto di più.

Tutte le curiosità. Matthew Perry che ha recitato da ubriaco

Un set pieno di aneddoti, di retroscena e di curiosità. Friends è una miniera piena d’oro per gli amanti del gossip. Ad esempio, nella prima stagione gli attori venivano pagati "solo" 25mila dollari a episodio. Dalla terza stagione, alla luce anche di un crescente indice di popolarità, il cast è riuscito a ridimenzionare il contratto, strappando alla produzione l’assegno di un milione di dollari a puntata. Di fatto, Friends è stata la comedy più costosa della tv. Ma non è finita qui. Prima che iniziassero le riprese del primo episodio, Courtney Cox avrebbe dovuto interpretare il ruolo di Rachel, ma ha rifiutato perché "non era nelle sue corde". All’inizio, la serie non avrebbe dovuto esplorare le tematiche amorose tra i personaggi, ma il tiro è stato cambiato in corso d’opera. Oltretutto, durante la fase di scrittura della prima stagione, era prevista una liason tra Monica e Ross, ma tra i due non c’era alchimia, così si è deciso di farli diventare fratello e sorella.

Quelli che hanno fatto più parlare di sé sono stati Matt LeBlanc e Matthew Perry. Il primo si è presentato alle audizioni con un taglio sul viso che si era procurato poco prima per una caduta accidentale. Il secondo, invece, in una recente intervista ha ammesso di ricordare poco o nulla di quello che è successo sul set durante le prime tre stagioni, dato che in quel periodo era quasi sempre ubriaco e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Inoltre, l’attore ha rivelato che lui non era la prima scelta per il ruolo di Chandler. Era stato presto in considerazione Jon Favreu, oggi affermato regista del mondo Marvel. Divertente è quello che è accaduto al personaggio di Phoebe. Nel corso della serie è stata presentata Ursula, la sorella gemella, che ha partecipato solo a una manciata di episodi. È apparsa invece in un’altra sit-com che con Friends ha condiviso lo stesso set.

Le guest star. In Friends hanno partecipato anche Brad Pitt e Julia Roberts

Un successo che ha spinto diversi volti noti del panorama cinematografico contemporaneo a prendere parte a uno o più episodi di Friends, diventando anche un’ottima vetrina per la loro popolarità. Nella serie sono apparsi attori del calibro di Helen Hunt, Hugh Laurie (diventato poi il Dottor House nella celebre serie tv), Jean-Claude Van Damme (apparso nella seconda stagione), e poi Winona Ryder, Gary Oldman, Reese Witherspoon, George Clooney, Brad Pitt e persino Julia Roberts. L’episodio in cui è apparsa la mitica Pretty Woman è stato seguito da ben 52,9 milioni di telespettatori con uno share del 49%, diventando di fatto uno degli episodi più seguiti della serie trasmessi dopo il Super Bowl.

"Come due aragoste", uno tra i 100 episodi più belli della storia della tv

La stampa di settore ha sempre premiato l’originalità della serie, anche se con il tempo e nelle stagioni finali i segni del tempo sono stati piuttosto evidenti. È diventato però uno dei programmi più popolari al mondo. Infatti, oggi occupa il 21esimo posto tra le migliori serie comedy di tutti i tempi. Addirittura, secondo la rivista Tv Guide, l’episodio numero 14 della seconda stagione, è stato inserito nella classifica dei 100 episodi più belli mai visti in tv. Per una comedy è stato un vero e proprio primato.

Ma è polemica sulla reunion

Come sempre, anche il momento di gioia per il ritorno in tv per il cast di Friends è stato rovinato da alcune polemiche trapelate in rete nelle ultime ore. L'episodio speciale è stato criticato da alcuni utenti dei social perché "manca di inclusività". Infatti, secondo le prime informazioni, non ci sarà nessun ospite di colore durante la trasmissione dell'episodio speciale. Eppure, la serie tv in passato ha sempre professato la sua apertura alle "minoranze". Ad esempio, il personaggio di Ross ha avuto un flirt con una donna di colore durante le prime stagioni della serie tv, e proprio l'attore avrebbe spinto la produzione a scrivere una storia di questo genere con Aisha Tyler, l'unica attrice afro-americana presente sul set. La polemica si è affivolita ma ha messo in moto una lunga scia di tweet molto pungenti. Per ora a partecipare alla reunion ci sarà: James Corden, Cindy Crawford, Cara Delevingne, Lady Gaga e altri ancora.

Joey, il fallimentare spin-off

Successivamente alla conclusione della serie, è stata realizzata anche una serie gemella incentrata su Joey Tribbiani, interpretato ancora da Matt Le Blanc. Lo show (andato in onda anche in Italia su Rai 2) non ha avuto un buon successo. In onda solo per 2 stagioni dal 2004 al 2006, è stato cancellato senza un degno finale. La storia si focalizzava su Joey e la sua corsa a Los Angeles per continuare la carriera di attore. Qui ha ritrovato sua sorella e l’esuberante nipote.

Commenti