Su Disney + arriva Angel. La serie tv censurata

Dal 7 maggio su Disney+ sono disponibili le cinque stagioni di Angel, storico spin-off di Buffy, l'ammazzavampiri. Alla (ri)scoperta della serie che è stata "censurata" in Italia

Su Disney + arriva Angel. La serie tv censurata

Dal 7 maggio si aggiunge al catalogo italiano di Disney+ un’altra serie cult che, per un lungo periodo di tempo, non è mai stata inserita in nessuna tra le piattaforme streaming a pagamento disponibili nel nostro Paese. Stiamo parlando di Angel. Lo show che è nato da una costola di Buffy, The Vampire slayers è stato uno dei programmi più in voga (in America come in Italia) ad inizio degli anni 2000.

In onda negli Usa dal settembre del 1999 fino al maggio del 2004 per un totale di 110 episodi, suddivisi in cinque lunghe stagioni, Angel arriva nel Belpaese solo nel 2003 per gli abbonati di Sky e nel 2005 viene trasmesso anche su Italia Uno. Messo alla "gogna" per la sua eccessiva violenza, tanto è vero che alcuni episodi sono stati anche censurati, in realtà in pochi hanno compreso l’essenza della serie tv. È una storia più adulta rispetto alla vicende di Buffy, lontana dai canoni di un teen-drama, che mette in scena il cammino di redenzione di un vampiro con l’anima che vive in una tentacolare Los Angeles.

Angel: di cosa parla la serie tv

Per il bene di Buffy (Sarah Michelle Gellar), Angel (David Borenaz) decide di lasciare Sunnydale per trasferirsi a Los Angeles. Vuole espirare i peccati che ha commesso in passato, sperando di poter trovare una cura alla sua esistenza da vampiro. Vive ai margini della società, come un’ombra della notte, tenendosi lontano dagli affetti, ma l’impresa non è affatto facile. La città di Los Angeles è ancora più insidiosa rispetto a Sunnydale e, aiutato da un mezzo demone anche lui in cerca di redenzione, Angel diventa un detective privato per aiutare le anime di coloro che "hanno perso la strada".

Con lui ci sarà anche Cordelia (Charisma Carpenter), un’amica di Buffy arrivata in città con il sogno di diventare un’attrice. Salvare gli innocenti da demoni e oscure presente comporta però uno scontro senza precedenti con le forze del Male che risiedono alla Wolfram & Hart, studio legale pieno di segreti. Nella sua battaglia, Angel scopre che c’è una reale possibilità per tornare a essere un umano, solo se adempirà a un’antica profezia. Per farlo dovrà superare molte prove di spirito, eppure alla fine non riesce nel suo intento. Accade per un motivo ben preciso: la serie è stata cancellata senza un degno finale.

La lotta tra bene e male senza vinti e vincitori

Creata e prodotta da Joss Whedon, la serie tv convince fin dal primo episodio per un ritmo incalzante e per una narrazione in divenire che inanella un colpo di scena dopo l’altro. Cammina di pari passo con le vicende narrate in Buffy, nel quinto episodio della prima stagione ad esempio compare anche la cacciatrice di vampiri, ma con lo scorrere della vicenda, le storia prende le distanze dalla serie "madre". Le avventure al limite dell’assurdo non mancano. Angel, nel finale della seconda stagione, compie un viaggio in una dimensione parallela, si troverà faccia a faccia con suo figlio nel corso della terza stagione, nella quarta dovrà affrontare una divinità infernale, e nell’ultima stagione finirà lui stesso a capo della Wolfram & Hart per cercare di combattere il nemico dall’interno.

Lo show è una perla rara. Anche se ha tutte le caratteristiche di un urban fantasy dalle tinte dark, è sagace, spigliato e accattivante. Pone l’attenzione sulla caducità dell’animo umano, raccontando non solo la classica battaglia tra bene in male, ma evidenziando quando non ci sia più nessuna differenza tra i vinti e vincitori. Quella di Angel è un’opera pop a tutti gli effetti che è andata ben oltre lo schermo della tv. Anni dopo la fine della serie, quella sesta stagione mai realizzata, è diventa una serie a fumetti.

Commenti