Allegri e gli ultimi tre mesi di vacanza con Ambra. A giugno torna in panchina

L'ex allenatore di Juventus e Milan si sta godendo gli ultimi momenti di relax con la sua compagna prima di tornare in sella ad una panchina in Italia o in Europa

Allegri e gli ultimi tre mesi di vacanza con Ambra. A giugno torna in panchina

Massimiliano Allegri non vede l'ora di tornare in panchina dopo l'anno sabbatico che si è preso dal calcio. Il tecnico livornese dopo cinque anni alla Juventus con cui ha conquistato altrettanti scudetti, due Supercoppe Italiane, quattro Coppe Italia e due finali di Champions League perse contro Barcellona nel 2015 e Real Madrid nel 2017. L'ex Cagliari, Sassuolo e Milan ha poi passato il timone a Maurizio Sarri, ancora in corsa per tutto, ma che non ha ancora conquistato a pieno il favore della critica.

Secondo quanto riporta la rivista "Chi", Allegri si sta godendo gli ultimi mesi di vacanza in compagnia della sua Ambra Angiolini: "Sta per finire l’anno sabbatico dell’ex ct della Juve Max: c’è chi lo da in trattative con il Milan, chi con il Psg, chi con un club inglese". Il settimanale diretto da Alfonso Signorini ha poi riportato le sue parole a margine della presentazione parigini del suo libro 'Vincere è così semplice': "Altri tre mesi di vacanza vanno bene, poi devo tornare se no mi abituo e non lavoro più". I due si sarebbero dovuti sposare la scorsa estate e per ora i progetti di nozze sono andati in archivio: "E i progetti di nozze? Se ancora esistono, questo è il momento giusto".

Allegri british?

Qualche giorno fa, ai microfoni di Espn, Allegri aveva già ammesso di tornare a giugno in panchina: "Torno a giugno. Non so se lo si può definire un anno sabbatico o no. Non appena il rapporto con la Juventus si è concluso, ho deciso immediatamente di fermarmi per un anno. Ho fatto il calciatore per 18 anni e sono allenatore da 16. Mi sono fermato quest'anno dopo 34 anni. Sono felice. Ho la possibilità di riflettere, andare a parlare con la gente, fare cose nella mia vita privata di cui sono appassionato come andare a teatro, alle mostre d'arte, leggere libri".

Il tecnico toscano piace a diversi club tra cui appunto il Milan, la Juventus e anche diversi club esteri di Ligue 1, Bundesliga e Premier League con Psg, Bayern Monaco, Manchester United e Arsenal fortemente interessate all'ex allenatore della Juventus. Allegri in questo caso ha voluto giocare a mischiare le carte: "Sto prendendo lezioni qui a Milano. Ora riesco a parlare abbastanza bene. Trovo la parte di ascolto un po' più difficile. Se parlo con qualcuno che mi aiuta parlando un po' più lentamente allora capisco. Guardo i film in inglese e se leggo qualcosa in inglese lo capisco bene. Il mio futuro? Il prossimo anno sarà un anno importante, per la scelta che farò e la necessità di essere preparato per questo. Dopo un anno fuori e cinque alla Juventus, non voglio tornare in partita e fare male. Mi farebbe male".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?