Totti: "La diagnosi? Un colpo al cuore. Le forze se ne andavano"

Dopo giorni di silenzio l'ex capitano della Roma ha affidato ai social network l'annuncio della guarigione dal coronavirus, parlando della sua difficile esperienza

Essere giovani, sportivi e in salute non salva dal Covid-19. La testimonianza di Francesco Totti ne è una prova: "Non è stata una passeggiata". Il calciatore a 44 anni ha contratto una delle forme più serie del virus, che gli ha provocato una polmonite bilaterale e giorni di febbre alta. Oggi l'ex capitano della Roma è uscito dal tunnel della malattia e sui social ha annunciato la guarigione, ma si è sentito anche in dovere di lanciare un monito sull'importanza della prevenzione dal contagio.

Francesco Totti è risultato positivo al Covid-19 a fine ottobre. La notizia è trapelata però solo il 2 novembre a pochi giorni dalla morte del padre Enzo Totti. Inizialmente il calciatore ha manifestato pochi sintomi e anche la moglie, Ilary Blasi, è risultata positiva ma asintomatica. Del decorso della sua malattia, però, si è saputo ben poco. Totti ha preferito mantenere il massimo riserbo sulla sua situazione almeno fino a ieri sera.

Dopo settimane di assenza dai social il Pupone è tornato a comunicare con i suoi fan attraverso i suoi profili Instagram e Facebook: "Come avete saputo in queste ultime settimane non sono stato bene. Ora mi sono ripreso e posso dirvi con un certo sollievo che ho avuto il Covid e non è stata una passeggiata: febbre che non scendeva, saturazione dell’ossigeno bassa e le forze che se ne andavano". Nel post social Francesco Totti ha svelato di aver temuto per la salute dopo aver scoperto di aver sviluppato una polmonite: "La diagnosi è stata un colpo al cuore: polmonite bilaterale per infezione da Sars Cov 2! Vista la tempestività della diagnosi sono riuscito a curarmi da casa".

Nonostante la gravità della malattia Francesco Totti è riuscito a evitare il ricovero in ospedale, come invece è successo ad altri volti noti come Carlo Conti e Gerry Scotti, grazie anche all'intervento del personale dell'Ospedale San Raffaele di Milano: "Sono stati 15 lunghi giorni ma adesso che tutto è passato e voglio ringraziare coloro che mi sono stati più vicini e quindi un grazie speciale al Prof. Alberto Zangrillo alla Prof. Monica Rocco e Silvia Angeletti". Prima di salutare i suoi follower Francesco Totti ha voluto mandare un messaggio: "Sono stati 15 lunghi giorni ma adesso che tutto è passato e voglio ringraziare coloro che mi sono stati più vicini e quindi un grazie speciale al Prof. Alberto Zangrillo alla Prof. Monica Rocco e Silvia Angeletti".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.