Ecco la coppia azzurra che può fermare davvero il Belgio (e Lukaku)

Lukaku è rimasto a secco nei quattro precedenti giocati tra club e nazionale contro Chiellini e Bonucci. L'Italia e Roberto Mancini si affideranno all'esperienza per disinnescare il gigante belga

Ecco la coppia azzurra che può fermare davvero il Belgio (e Lukaku)

Venerdì 2 luglio a Monaco di Baviera andrà in scena un grande quarto di finale ad Euro 2020 tra l'Italia di Roberto Mancini e il Belgio di Roberto Martinez. Gli azzurri recupereranno Giorgio Chiellini e anche Alessandro Florenzi con il primo che dovrebbe così riprendere posto al centro della difesa al fianco di Leonardo Bonucci con tanto di fascia di capitano. I Diavoli Rossi, invece, sono in ansia perché rischiano di non recuperare Kevin De Bruyne e Eden Hazard, due punte di diamante e uomini in più della nazionale belga insieme a Romelu Lukaku che di reti finora ne ha messe a segno 3 in quattro partite.

Gli anti-Romelu

L'attaccante dell'Inter sarà il terminale offensivo principe del Belgio ma si augura che i suoi due compagni, o almeno uno dei due, possa recuperare in vista del match contro l'Italia. Il gigante buono è uno dei più forti attaccanti in circolazione ma Mancini ha due armi segrete per disinnescarlo: Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci. Nei quattro precedenti tra nazionale e club, infatti, Romelu non è mai riuscito a segnare contro la coppia difensiva della nazionale e della Juventus.

Il primo precedente risale al 2015 in un amichevole vinta per 3-1 dal Belgio contro l'Italia con Lukaku rimasto a secco. Nel 2016 ecco ancora un match tra nazionali con gli azzurri che ad Euro 2016 battono 2-0 il Belgio. Gli ultimi due precedenti tra la coppia italiana e l'attaccante belga risalgono al 2018 e 2021: Manchester United-Juventus 0-1 e Inter-Juventus 2-0. Lukaku ha poi segnato nel maggio del 2021 contro i bianconeri ma solo su calcio di rigore.

La situazione

A tre giorni dal match di Monaco di Baviera a sorridere è Mancini che potrà sostanzialmente contare su tutta la rosa a disposizione, se saranno confermati i recuperi di Alessandro Florenzi e Giorgio Chiellini. Tra le fila del Belgio, invece, c'è pessimismo su Eden Hazard e Kevin De Bruyne con Martinez che si augura di recuperarne almeno uno per la sfida contro gli azzurri. Se non ce la dovessero fare entrambi sarebbe un bel problema per i belgi ma non mancano di certo le alternative al ct spagnolo con Mertens e Ferreira Carrasco che scalpitano per giocare da titolari un match importantissimo per le ambizioni di entrambe le nazionali dato che chi passerà il turno affronterà poi la vincente di Svizzera-Francia in semifinale.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti