Ferrari, sogno Hamilton: il matrimonio è in vista?

Con i fatti del Brasile alle spalle, a Maranello serpeggia l'ombra di Hamilton: Binotto, Elkann, tutto pende verso il campione inglese. Ma è davvero ciò che serve alla Ferrari?

Ferrari e Hamilton, Ferrari e Senna. Epoche e campioni lontani, storie con un finale che potrebbe essere stavolta diverso.

Che il campione brasiliano fosse stato vicinissimo nel venire a Maranello, lo sappiamo ormai un po' tutti. Che Lewis Hamilton strizzi l’occhio alla Ferrari senza rovinare la sua lunga storia d’amore con Mercedes, anche: in particolare questo 2019 ha visto la Rossa e Lewis molte volte accostati. Ne avevamo parlato specialmente dopo il Gran Premio di Monaco in maggio, quando il ritiro di Vettel appariva un’ipotesi concreta.

Adesso, nell’ultima gara stagionale sul circuito di Abu Dhabi, mentre le scuderie guardano già al 2020, qualcuno ha soffiato sulla brace spenta: secondo la Gazzetta dello Sport, ci sarebbero stati due incontri tra Elkann e Hamilton quest’anno. Lewis avrebbe una profonda ammirazione per la storia della Ferrari e sarebbe andato alcune volte in fabbrica pranzando con Piero Ferrari, anche lui suo estimatore.

Un primo serio contatto risale al 2017, quando l’accordo su Vettel era in scadenza: poi Arrivabene, a quel tempo ancora al comando, decise di prolungare con il tedesco fino al 2020. Suscitando lo stupore dello stesso Lewis.

Arrivati sul circuito di Yas Marina, nelle conferenze stampa di ieri con i team principal, si è discusso della possibilità con Mattia Binotto: “Lewis è un pilota fantastico. Sapere che sia disponibile per il 2021 ci rende felici, ma è presto per ogni decisione. Per ora siamo contenti dei nostri piloti, ne parleremo a un certo punto della prossima stagione e capiremo cosa fare. Indubbiamente ci rende orgogliosi sapere che Hamilton sia interessato ad un futuro con noi: nel 2020 comunque faremo di tutto per impedirgli di vincere il settimo Mondiale”.

Un ipotetico scenario di Lewis in Rosso lascerebbe il posto da prima guida libero in Mercedes: Max Verstappen diventerebbe il primo candidato guardando al futuro e alla giovane età, ma c’è da considerare l’opzione Vettel. Il campione tedesco ha più volte smentito di voler abbandonare il Circuis e la buona amicizia che lo lega con Toto Wolff potrebbe dargli l’occasione di ripartire in una scuderia che è sembrata, più di una volta, a lui più famigliare della stessa Ferrari.

Un naturale rimescolamento dei volanti che in ottica 2021 appare più che lecito, dopo la staticità degli ultimi anni, soprattutto nei top team.

Ora, realisticamente bisogna considerare due fattori: il primo, la voglia di cancellare rumor, malignità e dispetti collegati alla vicenda delle power unit. Questo gossip è salutare per l’occasione, tirato nuovamente fuori dal cilindro ora, appare più che mai consono.

L’altro, quello che apre la discussione sulle reali necessità di questa Ferrari: è vero, Hamilton è un campione di altissimo livello, ma è questo realmente ciò che manca alla Rossa per vincere di nuovo?

Il matrimonio sicuramente sarebbe un qualcosa di unico a livello mediatico e di sponsorizzazioni, ma c’è da considerare anche i (pochi) difetti del pilota: un personaggio che durante i gran premi spesso ha necessità di un supporto stabile dal muretto, senza indecisioni, che lo tranquillizzi sulle condizioni di una vettura che vuole sentire non al top per caricarsi. Una monoposto che rischierebbe di trovare realmente “non al top” al suo arrivo in Ferrari: avrebbe la forza come Schumacher tanti anni prima di lui, di portarne il peso? O finirebbe a svincolarsi dalla squadra come più volte fatto da Alonso?

In ultimo, la grande questione Leclerc: il pilota monegasco ha la stoffa reale del campione, l’ha dimostrato in più di un’occasione quest’anno. Affiancarlo a un personaggio del calibro di Hamilton, ne oscurerebbe il valore e magari la voglia di restare, sentendosi considerato di nuovo, un semplice gregario.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Libero 38

Sab, 30/11/2019 - 13:18

Come se non bastasse che per anni hanno comprato arbitri e scudetti adesso voglio comprare anche la formola1

Happy1937

Sab, 30/11/2019 - 15:26

Se non puntano su Leclerc sono assolutamente squinternati. Prendendo un'altra guida numero 1, perderanno senz'altro l'unico che avrebbe potuto riportarli alla guida della classifica senza buttare quattrini al vento.

cir

Sab, 30/11/2019 - 16:06

non credo che sia possibile. Non hanno abbastanza soldi per pagare un Lewis Hamilton , che per girare e fare figuracce su di un tosaerba comprato alla BRICO pretende giustamente cifre da capogiro.

Jon

Sab, 30/11/2019 - 16:52

Ma non scherziamo..!! Si lavori sulla vettura e sulle strategie tra i due piloti..!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 30/11/2019 - 16:53

Hamilton è certamente un gran pilota, però se averrà a Maranello dovrà vedersela con il galletto francese "emergente". Probabilmente Lewis vorrà dimostrare di essere in grado di vincere con la principale concorrente, la Mercedes. Le qualità non gli mancano, resta da vedere se la macchina lo sosterrà adeguatamente.

agosvac

Sab, 30/11/2019 - 17:22

Mettere Hamilton al fianco di Lecrerc mi sembra una cosa insensata. La Ferrari ha un ragazzo di 22 anni che promette di diventare un vero campione e dovrebbe pagare almeno 50 milioni di euro per Hamilton che, nel 2021 avrà 36 anni??? Hamilton è bravo, su questo non ci sono dubbi, ma cosa ha fatto in Mercedes il primo anno, il 2013 quando la Mercedes non era la super macchina da battere? Ha vinto una sola gara contro le due( avrebbero potuto essere di più) che ha vinto Leclerc al suo primo anno in Ferrari che non è, ancora, una super macchina!!!

caren

Sab, 30/11/2019 - 18:15

cir, credi di essere spiritoso? Io guardo le classifiche di tutti i tempi, e quando vado a contare i titoli mondiali vinti dal tosaerba, come lo chiami tu, vedo un divario incolmabile con la concorrenza. Questi sono fatti, non chiacchiere vuote. Ad Majora caro.

d'annunzianof

Sab, 30/11/2019 - 19:10

Quindi danno la ferrari a un nero ma mai a un pilota Italiano (?)

disturbatore

Sab, 30/11/2019 - 19:33

I campionati non si vincono solo in fabbrica o sulla pista , si vincono anche dietro le quinte. A Vettel fu tolta la vittoria al GP del Canada´perche´i commissari decisero a favore di Hamilton , ma se dietro c´era un´altro pilota molto probabilmente non avrebbe importato a nessuno.Quella decisione ci fece capire che la Mercedes ex Mclaren ha lavorato e lavora ancora molto bene sul piano delle relazioni dietro le quinte.Forse c´entra anche il grande lavoro dei media teutonici che da reti private trasmettono la F1 in chiaro cosi´che tutti la possono vedere , anche all´estero .Magari poi ci pressano dentro una mezzora di pubblicita´ma pare che al pubblico tedesco questo dettaglio non importi . La Ferrari , se vorra´di nuovo essere sul gradino piu´alto , dovra´costruire o ricostruire il suo mondo fatto anche di media e di commissari che non si fanno intimidire nel prendere le decisioni.

disturbatore

Sab, 30/11/2019 - 19:36

Se Vettel dovesse andare alla Mercedes , cosa che non credo ,la Ferrari per reazione dovrebbe cercare di prendere Hamilton in quanto portatore di conoscenze dentro la casa Anglotedesca.

cir

Sab, 30/11/2019 - 20:26

caren Sab, 30/11/2019 - 18:15. le classifiche che tanto di arrapano sono in tempi in cui chi correva lo faceva al "buio ". ora che si corre contro gente e squadre che sanno im fatto suo vai a rivederle e a quando risale l' ultimo campionato vinto dalla tua ferrari, questa e' la realta' dei fatti.Sempre nell' attesa che un BRIATORE qualsiasi,( personaggio a me sgraditissimo ) non decida di tornare a battere le rosse solo per divertirsi. Poi se per te la ferrari e'una fede allora l' argomento e' chiuso. PS : domani si incartano nuovamente ....ordini di scuderia !

caren

Sab, 30/11/2019 - 21:51

Mister cir, ma che paroloni, sono sorpreso. Caro Mister cir, io non difendo la Ferrari come Ferrari, difendo l'Italia, al contrario di te che tifi per i tedeschi. Ad Majora Mister cir.

cir

Sab, 30/11/2019 - 22:08

caren Sab, 30/11/2019 - 21:51 . apri gi occhi.. difendi l' italia allora battiti contro le multinazionali che vengono a razziare il fondo del barile , la tua ferrari ha padroni stranieri , con sede in lussemburgo dove pagano le misere tasse , e peggio di tutto ..abitano a Nuova York..Per loro l' italia e' solo un !pied a terre " Ragiona con il cervello , altrimenti mi assomigli ai tifosi del valentino rossi , che corre con moto giapponese , vive a londra ma risiedea Montecarlo e prendeva una caterva di soldi per una birra italiana e diceva : bevete xxxxx, c' e' piu' gusto ad essere italiani . SVEGLIATI !!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 30/11/2019 - 22:24

Caro amico cir, come avrai ben capito,da tempo non commento piu sul Giornale. Ma stavolta faccio un'eccezione, per dirti che anche un campione come Lewis SOGNA LA FERRARI, COME TUTTI!!! Ciao e stammi bene.

Ritratto di wombat

wombat

Dom, 01/12/2019 - 09:50

Ma a quando un pilota italiano io ho piu di 60 anni e non mi sembra che ci fosse un capione del mondo italiano

cir

Dom, 01/12/2019 - 10:35

hernando45 Sab, 30/11/2019 - 22:24 . Appunto , ma e' per lo stesso motivo pei cui moltissimi giocatori vogliono giocare in italia , e tantissimi personaggi stranieri fanno la fila per apparire una serata a San Remo.l' italia ' un grande fratello.... SALUTI , e fatti sentire ogni tanto !

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Dom, 01/12/2019 - 11:02

Mi sembra che si corra troppo...(con le illazioni, naturalmente, non con l'auto): Se l'ipotesi fosse realistica, il nome di Hamilton andrebbe ad aggiungersi ai tanti "bruciati" dalla grande Ferrari ( Alonso, Prost, Alesi, ecc. ecc.)