Le lacrime di Ancelotti in campo che commuovono il web

Durante il match Everton-Leeds Carlo Ancelotti si è commosso ricordando Diego Armando Maradona. Le sue lacrime hanno fatto il giro del web

La morte di Diego Armando Maradona ha sconvolto il mondo del calcio e anche Carlo Ancelotti non è rimasto insensibile alla scomparsa del Diez. Durante il match tra l'Everton e il Leeds del Loco Marcelo Bielsa, infatti, l'ex allenatore di Juventus e Napoli si è commosso ricordando il Pibe de Oro. Le telecamere hanno infatti immortalato il momento in cui al tecnico di Reggiolo è scesa più di qualche lacrima ricordando Diego, durante il minuto di silenzio, suo grande avversario da calciatore con la maglia di Roma e Milan.

Il rapporto tra i tifosi del Napoli e Ancelotti non è stato ottimale soprattutto nell'ultimo periodo ma il rispetto di uno dei più grandi allenatori della storia del calcio è sempre stato uno degli aspetti più importanti nella sua gloriosa carriera. Il ricordo commosso di Diego ha dunque riunito i tifosi partenopei con quello che è stato per un anno e mezzo un tecnico che non è riuscito a imporre la sua visione del gioco del calcio.

Ancelotti dal cuore d'oro

L'ex allenatore di Real Madrid, Psg, Chelsea e Bayern Monaco in una recente intervista a France Football ha svelato alcuni suoi metodi di lavoro: "Provo molte emozioni. C'è stato persino un momento in cui ho pianto molto. Specialmente quando ho dovuto dire a un giocatore che non avrebbe giocato".

Ancelotti ha poi continuato parlando di quel particolare che fa però capire la sua grande umanità: "Mi ha reso triste rendere triste un calciatore. E lo ripeto ai giocatori: 'Sono triste di annunciare che non giocherete'. Sinceramente non so se mi credono o no, ma è la verità. Non sto scherzando. Per me questa è la parte più difficile del mio lavoro. Dire a qualcuno che si sforza e lavora ogni giorno, che merita di giocare, che prende sul serio la sua vita quotidiana, che lo stiamo lasciando da parte. Non puoi sapere quanto mi costa".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

CATTIVIPENSIERI

Dom, 29/11/2020 - 12:32

Il "giornalista" che ha redatto questo articolo, dove non dice niente, tra le mille squadre citate dove Ancelotti ha allenato, "dimentica" la più grande. Quella dove ha vinto di più. L'allora, e speriamo lo ridiventi presto, grande Milan. Malafede, incompetenza o cosa altro? Vorrei ricordargli che, tra le altre cose, da allenatore del Milan vinse 2 champions, una contro la Rubentus, (ne perse una terza per un soffio) e una coppa del mondo per club. Robetta, vero?...

Libero 38

Dom, 29/11/2020 - 13:58

Ammesso che per me il piu grande e' stato Pele come giocatore e condotta di vita,mentre maradona ottimo giocatore famoso per aver fatto vincere la coppa del mondo all''con in goal di mani con una vita molto discudibile.

gedeone@libero.it

Dom, 29/11/2020 - 16:09

CATTIVIPENSIERI, se il Milan ( di cui ho grande stima ma non certo di tifosi come lei) avesse perso quella partita nei tempi regolamentari per 3 a 0, nessun milanista avrebbe avuto niente da dire, tanto fu la superiorità e le occasioni da rete espresse dalla Juventus. Alla lotteria dei rigori poi vinse il Milan. Si vada a riguardare la partita se non ricorda.