Kobe Bryant, l'ultimo messaggio prima di morire

Shareef O'Neal figlio di Shaquille ha reso noto una conversazione con Kobe Bryant, poche ora prima dell'incidente in elicottero

''Tutto bene?''. Shareef O'Neal, figlio del grande Shaquille O'Neal, ha reso pubblico l’ultimo messaggio ricevuto da Kobe Bryant a poche ore dall'incidente in elicottero che è costato la vita alla leggenda del basket Nba.

La giornata, passata alla storia come quella della tragica morte di Kobe Bryant era iniziata come tante altre per l'ex stella della pallacanestro. Poche ore prima dell'incidente in elicottero, Kobe aveva avuto uno scambio di messaggi con Shareef O'Neal, cestista di Ucla e figlio maggiore di Shaquille O'Neal. Shareef, profondamente toccato dalla tragedia, ha condiviso sui social uno screenshot del messaggio ricevuto su Instagram accompagnandolo con poche parole commosse: "Proprio stamattina mi aveva scritto. Ti amerò per sempre. Ti amo". Nel messaggio su Instagram, con un tono molto confidenziale, Kobe si rivolgeva così al giovane O'Neal: "You good fam?". Come chiedere: "Tutto bene?". Domanda al quale lo stesso Shareef aveva risposto poco dopo: "Ho appena avuto questo lavoro mentre cercavo di capire la prossima mossa da fare". E poi:"A te tutto bene?". Una domanda a cui purtroppo Kobe Bryant non avrebbe mai più risposto.

Tra Kobe Bryant e Shaquille O'Neal si era sviluppata un'amicizia fraterna, nata negli anni vissuti insieme nei Los Angeles Lakers, allenati da Phil Jackson. "Non ho parole per esprimere quello che provo, sto vivendo il dramma di aver perso mia nipote Gigi e mio fratello Kobe. Vi amo, mi mancherete. Sono a pezzi" è il messaggio con cui Shaq ha voluto salutare l'amico fraterno Kobe. Un rapporto di grande affetto, che successivamente si è esteso anche agli altri componenti delle rispettive famiglie. Lo stesso Shareef, sempre sui social, ha voluto ricordare anche la piccola Gianna Bryant, scomparsa nell'incidente in elicottero insieme al padre: "Gigi. Ti amo cugina". Shareef è cresciuto come giocatore di basket seguendo avendo come modelli due tra le più grandi stelle di sempre della Nba il papà Shaq e l'amico di famiglia Kobe Bryant. Nella sua camera, sopra al letto, è appesa al muro la maglia numero 8 dei Lakers appartenuta proprio a Kobe. Così Shareef ha voluto mostrare anche quella ai propri follower, accompagnando la foto con la sua promessa solenne:"Giocherò per te". Di sicuro il modo migliore per ricordare il grande Kobe Bryant.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.