Milan-Inter, lo scudetto vale molto di più: ecco quanti soldi ci sono in ballo

Circa 7 milioni di euro di differenza tra primo e secondo posto, un miglior inserimento nelle fasce di Champions League e il prestigio: ecco quanto vale lo scudetto che si stanno giocando Inter e Milan

Milan-Inter, lo scudetto vale molto di più: ecco quanti soldi ci sono in ballo

La lotta scudetto è entrata ormai nel vivo e domani, domenica 22 maggio, alle ore 20 circa si conoscerà chi tra Milan e Inter sarà campione d'Italia. I rossoneri hanno due punti di vantaggio in classifica e due risultati su tre a loro disposizione da poter gestire contro il Sassuolo. Solo un'inaspettata sconfitta rossonera e la vittoria dell'Inter contro la Sampdoria regalerebbero lo scudetto ai nerazzurri che secondo una statistica hanno solo poco più del 19% di possibilità di vincere il titolo, con il Diavolo che si appresta a scucire dalle maglie nerazzurre il tricolore per cucirlo su quelle rossonere. In caso di vittoria il Milan salirebbe a quota 19 proprio come i cugini e l'anno prossimo ci sarà una lotta serrata per ottenere la seconda stella, Juventus e Napoli permettendo.

Soldi e prestigio

Quasi dieci milioni di euro fra diritti tv, premi dagli sponsor e, nel caso vincesse il Milan, partecipazione alla Supercoppa Italiana a cui l'Inter prenderà già parte avendo vinto la Coppa Italia. Se il Diavolo vincerà lo scudetto la finale sarà Inter-Milan mentre se vincerà la squadra di Simone Inzaghi l'atto finale della Supercoppa sarebbe tra nerazzurri e bianconeri (chi vincerà incasserà 1,8 milioni, 1,2 per chi perderà). Chi vincerà il tricolore incasserà circa 25,6 milioni di euro contro i 18,7 per chi arriverà secondo.

Secondo quanto riportato da La Repubblica inoltre "La maggior differenza la fa la ripartizione dei diritti tv del campionato, regolata dalla legge Melandri: metà vengono distribuiti in parti uguali ai 20 club, un quinto in base al bacino d'utenza (tifosi allo stadio e audience tv) e il 30 secondo il merito sportivo. Vale a dire, piazzamento in campionato, punti nell'ultima stagione e risultati pregressi. Dei 112,8 milioni di euro in palio in base alla posizione in Serie A, il vincitore ne intercetta 17,6, il secondo 12,7".

Non solo i diritti tv, però, dato che chi vincerà il tricolore sarà anche in prima fascia nei sorteggi di Champions League. Se saranno i rossoneri a spuntarla l'Inter andrà invece a finire in terza fascia rischiando un sorteggio di fuoco, se fossero invece i nerazzurri a spuntarla allora il Milan rischierebbe addirittura la quarta fascia. Infine, i 41 milioni dei diritti tv che la Uefa assegna all'Italia per la Champions sono divisi fra le quattro qualificate, per metà secondo il piazzamento nella stagione precedente: la vittoria del tricolore porta 8 milioni, il secondo posto 6. L'altra metà in base al numero di partite disputate nell'edizione che segue della coppa.

Commenti