Nainggolan, cessione già a gennaio? La Cina pronta a coprirlo d'oro

Il belga, oltre alla partita contro il Napoli del 26 dicembre, salterà quasi certamente anche la sfida contro l'Empoli del 29. L'Inter è stanca dei suoi eccessi e non è esclusa una sua cessione già a gennaio: pronta una super offerta dall'Oriente

Nainggolan, cessione già a gennaio? La Cina pronta a coprirlo d'oro

Radja Nainggolan via già a gennaio? È l'ipotesi lanciata oggi da Sport Mediaset. Il centrocampista belga, sospeso dall'attività agonistica a causa dei suoi eccessi fuori dal campo - la Gazzetta dello Sport parla di un ritardo agli allenamenti di 20 minuti, di una riunione tecnica saltata e di un lavoro approssimativo durante la settimana - potrebbe lasciare l'Inter e l'Italia nella prossima finestra di mercato. Acquistato dalla Roma per 39 milioni di euro, Nainggolan si è rivelato un investimento sbagliato. I gol contro Bologna, Genoa e Psv Eindhoven non bastano alla società nerazzurra, stufa dei comportamenti poco professionali dell'ex Cagliari e Roma.

Da quando è arrivato alla Pinetina, Nainggolan ha fatto parlare di sé praticamente solo per questioni extracampo. L'ultima nei giorni scorsi, quando la Gazzetta dello Sport ha svelato la truffa ai suoi danni da parte di una banda di clonatori di assegni. Dal conto corrente del belga erano spariti 150 mila euro spesi per coprire i debiti di gioco accumulati durante una sfortunata serata al casinò di Montecarlo. Uno dei tanti scivoloni alla base del provvedimento con cui la società nerazzurra ha escluso Nainggolan dall'impegno di Santo Stefano contro il Napoli e - probabilmente - da quello con l'Empoli del 29 dicembre. Provvedimento voluto da Beppe Marotta. Uno che non fa sconti, vedi lo sgabello su cui fu costretto a sedersi lo juventino Bonucci dopo avere litigato in campo con Allegri.

E adesso? La riconciliazione tra le parti non è dietro l'angolo. Inevitabile, con l'imminente inizio del mercato invernale, la voce secondo cui Nainggolan potrebbe andarsene già a gennaio. Il progetto tecnico nerazzurro non è più "radjacentrico" e in caso di un'offerta indecente il belga potrebbe partire. Destinazione più probabile la Cina, da cui già nel gennaio 2018 arrivò un'offerta importante. A volerlo era il Guangzhou Evergrande, la "Juventus del Dragone" negli ultimi anni alla ricerca di colpi sensazionali. Non si può ancora parlare di trattativa, ma dopo il tentativo dell'anno scorso il club allenato da Cannavaro potrebbe tentare l'affondo. Liberando l'Inter e il calcio italiano di un grande talento. Purtroppo non solo sul campo ma anche in discoteca, sui social e nelle sale da gioco.

Commenti