Roma, scintille Florenzi-Dzeko: Strootman deve far da paciere

La Roma ha vinto contro il Genoa ma a fine gara si è dovuto registrare un diverbio tra Alessandro Florenzi e Edin Dzeko: solo l'intervento di Strootman ha riportato la calma

La Roma di Eusebio Di Francesco ha vinto per 2-1 in casa contro il Genoa di Davide Ballardini. I giallorossi si sono così ripresi il terzo posto che attualmente vale la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. La Roma, tra l'altro, giocherà in semifinale di Champions contro il Liverpool di Jurgen Klopp e ciò dovrebbe far pensare ad un clima disteso e rilassato a Trigoria, ma in realtà ieri sera all'Olimpico ci sono state frizioni tra alcuni giocatori giallorossi.

Al triplice fischio di Pairetto, infatti, Edin Dzeko se l'è presa con il capitano della Roma Alessandro Florenzi colpevole di non avergli fornito un assist facile facile a pochi secondi dalla fine del match e con il risultato ancora in bilico. L'attaccante bosniaco, però, durante la partita aveva già avuto un alterco con il collega di reparto Patrik Schick per un'incomprensione su un contropiede gettato alle ortiche dai giallorossi. Per dividere Dzeko e Florenzi e riportare la calma è dovuto intervenire Kevin Strootman che ha fatto da paciere tra i due e riportato parzialmente la calma. Dzeko ha messo a segno solo 14 reti in campionato e la sua smania di far bene, viste le 29 realizzate nella passata stagione solo in campionato, lo sta facendo irretire e non poco con i suoi compagni di squadra.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.