Sport

Da tempio del calcio al football americano. La fine del mito di Wembley vale un miliardo

Super offerta alla federcalcio inglese per lo stadio: il ricchissimo pakistano Khan vuole farci giocare i Jacksonville Jaguars dell'Nfl

Da tempio del calcio al football americano. La fine del mito di Wembley vale un miliardo

AAA vendesi stadio da 90mila spettatori. Costruito nel 1923, interamente rifatto nel 2007. Condizioni ottime. Ha ospitato la finale di un mondiale, la finale di un europeo, sette finali di Champions League, due Olimpiadi e centinaia di partite della nazionale inglese di calcio. Prezzo: 600 milioni di sterline non trattabili. No perditempo.

Il Wembley Stadium di Londra, con il Maracanà lo stadio più famoso del mondo, potrebbe presto essere venduto. Il proprietario, la Football Association (la federcalcio inglese) ha annunciato di aver ricevuto un'offerta da parte di Shahid Khan, imprenditore di origine pakistana dal patrimonio stimato di 5,2 miliardi di sterline e dai pittoreschi baffi a manubrio. Un uomo che ha fatto la fortuna con le automobili e poi si è buttato nello sport. Possiede i Jacksonville Jaguars, franchigia della Nfl, la lega di football americano, e il Fulham, squadra londinese di calcio attualmente terza in Championship, la serie B inglese. Khan ha offerto circa 600 milioni di sterline per lo stadio ma sarebbe disposto a sborsare altri 300 milioni per acquistare i diritti del Club Wembley, che gestisce il business dell'hospitality nello stadio, dove attualmente si svolgono le partite del Tottenham Hotspurs, la finale di FA Cup, le partite della nazionale inglese, decine di altri eventi sportivi e concerti di star come Ed Sheeran. La trattativa sarebbe in uno stato molto avanzato.

La Federcalcio inglese, che avrebbe preteso che lo stadio mantenga la parola Wembley nel nome, riuscirebbe a cancellare il debito di 140 milioni di sterline che ancora grava sulla ricostruzione dello stadio e potrebbe investire il resto a vantaggio di tutto il sistema football. Khan ha annunciato che il suo Fulham continuerebbe a giocare nell'impianto di Craven Cottage. Chi invece potrebbe «trasferirsi» almeno in parte nello stadio del mito sono i Jacksonville Jaguars, che potrebbero disputare alcune partite di Nfl a Londra. Il progetto però non piace al primo ministro Theresa May: «Wembley è la storica casa del football inglese e ha un posto speciale nel cuore di ogni tifoso del Paese. Sono certa che la FA valuterà accuratamente questo prima di decidere». Ragione e sentimento, una cosa così tipicamente english.

Commenti