Thohir risponde a Ferrero: sta studiando una querela per razzismo

Il numero uno nerazzurro non ha digerito le dichiarazioni con cui il presidente doriano lo aveva definito "quel filippino"

Thohir risponde a Ferrero: sta studiando una querela per razzismo

Erik Thohir non ci sta. Dopo le dichiarazioni del presidente della Sampdoria Ferrero, che domenica aveva dichiarato "Avevo detto a Moratti di cacciare quel filippino", il patron indonesiano dell'Inter starebbe studiando una querela per razzismo.

Il numero uno della società nerazzurra sarebbe dunque vagliando la possibilità di tutelare la propria immagine attraverso una querela - per diffamazione o per discriminazione razziale - o, al limite, tramite un esposto alla Procura federale. Come spiega Andrea Sorrentino su Repubblica, nel caso di querela tra due tesserati della Figc verrebbe violata la clausola compromissoria e per andare in tribunale bisognerebbe prima ottenere il via libera della Federazione.

Un assenso che, nel caso, potrebbe però anche arrivare: scottata dalla bufera relativa alle accuse di razzismo a Carlo Tavecchio, la Federazione non opporrebbe troppe resistenze a un'eventuale richiesta interista di incontrare Ferrero in tribunale.

Domani sera intanto a San Siro si giocherà Inter-Sampdoria. Uno scontro che vedrà i presidenti nerazzurro e blucerchiato affrontarsi solo sul campo. Almeno per il momento.

Commenti