Un colpo di scena alla Juventus? La frase di Zidane accende il mercato panchine

"L'Italia e la Juventus sono sempre nel cuore.. Tornare? Adesso sono qua. Vediamo...", questo il commento di Zinedine Zidane al termine di Real Madrid-Liverpool. Sarà lui l'erede di Pirlo?

Un colpo di scena alla Juventus? La frase di Zidane accende il mercato panchine

Il Real Madrid è ancora affamato in Europa e punta alla 14esima affermazione in Champions League. I blancos allenati da Zinedine Zidane hanno avuto la meglio per 3-1 in casa contro il Liverpool di Jurgen Klopp e vedono le semifinali ad un passo anche se la strada è ancora lunga con la sfida di ritorno da giocare ad Anfield. Più volte in stagione l'allenatore transalpino, che ha portato in dote alle merengues le ultime tre Champions League della storia del club spagnolo, è stato messo in discussione e un suo addio a fine anno anche in caso di vittoria non è propriamente un'utopia.

Sogno Juventus?

Non è un segreto che Andrea Agnelli lo voglia portare un giorno a Torino con Zidane che non ha mai nascosto la sua voglia di allenare la Juventus. ll messaggio di ieri indirizzato dal francese ai tifosi bianconeri fa sognare: "L'Italia e la Juve sono sempre nel cuore. La Juve è sempre stata importante per me. Tornare? Adesso sono qua. Vediamo...", il commento sibillino di Zizou. Andrea Pirlo sembra avere le settimane contate alla Juventus e queste ultime 11 partite, 10 di campionato e la finale di Coppa Italia, saranno decisive per il suo futuro sulla panchina della Vecchia Signora che rischia anche di restare fuori dalla Champions League.

Non solo Zidane, però, dato che il presidente della Juventus ha anche incontrato una vecchia conoscenza come Massimiliano Allegri che avrebbe dato la sua disponibilità a tornare a distanza di due anni dal suo addio. L'ex allenatore di Milan e Sassuolo ha lasciato il segno nei suoi 5 anni in bianconero con cinque scudetti, altri titoli e due finali di Champions League raggiunte ma poi perse in finale contro Barcellona nel 2015 e Real Madrid nel 2017.

Alla vigilia del recupero di campionato contro il Napoli Andrea Pirlo aveva parlato così circa il suo futuro sulla panchina bianconera e dell'incontro di Agnelli con Allegri: "Il calcio è una cosa, l'amicizia va ben oltre. Il presidente mi aveva avvertito di questo incontro. So della sua fiducia, anche se poi starà a me dimostrare di poter essere l'allenatore della Juventus anche l'anno prossimo". Zidane e Allegri sono dunque le due alternative a Pirlo che dovrà cercare di chiudere al meglio un'annata altamente negativa per i colori bianconeri che rischiano di essere detronizzati dopo nove anni di dominio in Italia.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento