Taxi, stangata in arrivo: entro febbraio tariffa unica progressiva

Stangata in arrivo per i passeggeri dei taxi romani. Entro fine febbraio una corsa su un’auto bianca potrebbe costare di più. A deciderlo sarà il Campidoglio insieme alla Commissione consultiva che ha fatto una serie di proposte. Si prevede di abolire le tariffe 1 (quella che si applica in città) e la 2 (che scatta fuori dal raccordo anulare) a favore di una tariffa unica progressiva, sintesi tra le due. Saranno ritoccate verso l’alto anche le corse per l’aeroporto di Fiumicino: costeranno 45 euro anziché 40. Per quello di Ciampino si sta ancora discutendo se alzare il prezzo. «Troveremo un giusto compromesso tra le esigenze dell’utenza e chi svolge il servizio nella Capitale», assicura l’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi. Prima del ritocco delle tariffe, partirà il progetto sicurezza: colonnine taxi davanti agli alberghi, pubblicizzazione delle tariffe e box informativi a Fiumicino.
Ovviamente contrarie all’aumento delle tariffe le associazioni dei consumatori. Prima fra tutte l’Aduc: «Le strade romane sono un colabrodo - dice il presidente Primo Mastrantoni - e nonostante gli impegni presi la situazione non migliora. Unificare le tariffe urbane ed extraurbane dei taxi significa evitare le furbizie dei disonesti, si dice. Il taxi si configurerà, così, sempre più come un mezzo di lusso e non come integrazione al trasporto pubblico. Proprio non entra nella testa che più taxi a più buon mercato migliorano la vita dei cittadini e fanno entrare più soldi nelle tasche dei tassisti». «Impugneremo al Tar qualsiasi provvedimento che autorizzi gli aumenti e ci batteremo con ogni mezzo per evitare ingiustificati salassi a danno degli utenti», annuncia invece Carlo Rienzi, presidente del Codacons. «In un periodo di generale crisi economica e di difficoltà per le famiglie, aumentare le tariffe dei taxi rappresenterebbe un ingiusto danno per gli utenti, e ci batteremo perché ciò non avvenga. Non sussiste alcuna ragione valida per cui le tariffe sia delle corse normali che di quelle relative ai collegamenti da e per l’aeroporto di Fiumicino debbano subire dei ritocchi, considerando che già oggi per un tragitto di 5 km in centro urbano a Roma si spendono mediamente 8,77 euro contro i 7 euro della media mondiale».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.