Account WhatsApp a rischio: attenzione alla nuova truffa

Nuova truffa ai danni degli utenti WhatsApp: hacker rubano gli account per estorcere denaro. Ecco come funziona e come difendersi

Account WhatsApp a rischio: attenzione alla nuova truffa

Utenti WhatsApp ancora una volta a rischio. A minacciarli è una nuova truffa, che permette ai cybercriminali di rubare l'account alle ignare vittime. Si tratterebbe però soltanto di un primo passo, a cui seguirebbe la fase principale e più grave del raggiro.

Nuova truffa su WhatsApp

Stando a quanto scoperto da Rhaul Sagi, ceo nonché fondatore della agenzia di sicurezza informatica CloudSEk, la truffa sarebbe talmente ben congegnata da risultare pressoché invisibile agli occhi degli utenti WhatsApp. I cybercriminali riuscirebbero a prendere il controllo degli account utilizzando una serie di codici, il cui scopo sarebbe quello di abilitare l'inoltro di chiamate e sms.

Dopo aver contattato su WhatsApp gli utenti, con proposte e offerte più o meno verosimili, i criminali offrono la possibilità di ottenere dei vantaggi (o evitare eventi spiacevoli e spese impreviste) digitando una serie di numeri e simboli. Verrebbe richiesto di digitare nello specifico questi codici: **67* e *405*, seguiti da quello che è a tutti gli effetti il numero di telefono a cui verranno inoltrate le comunicazioni. A quel punto all'hacker basterà telefonare all'utente, in modo tale che la linea telefonica occupata farà scattare l'inoltro degli sms.

In questo modo gli autori della truffa potranno richiedere il ripristino dell'account WhatsApp, avendo la possibilità di ricevere eventuali chiamate e sms per la conferma della modifica. Non appena entrati nell'account estrometteranno i legittimi proprietari e avvieranno la parte più pericolosa della truffa.

Contatti a rischio estorsione

Il fine ultimo della truffa è quello di estorcere illegalmente dei soldi dai contatti presenti nell'account della vittima iniziale. Amici e conoscenti del truffato verranno contattati dai cybercriminali, che si spacceranno per l'intestatario originale dell'account. Scatterà immancabile una richiesta di soldi, che sia per una necessità improvvisa o per far fronte a un pagamento troppo oneroso.

Stando a quanto riportato da 91mobiles, che ha lanciato la notizia, il modo migliore per evitare problemi è quello di "abilitare la verifica in due passaggi su WhatsApp e impostare una password o un PIN all'accesso".

Commenti