È arrivato iOS 15: ecco tutto quello da sapere

Apple ha rilasciato l'aggiornamento con il nuovo sistema operativo iOS 15: ecco come scaricarlo e installarlo senza problemi

È arrivato iOS 15: ecco tutto quello da sapere

Dopo l'attesa degli ultimi mesi, Apple ha rilasciato la versione definitiva di iOS 15 e iPadOS 15 come aggiornamento gratuito per tutti i suoi telefoni e tablet. Prima di installare l'aggiornamento, però, è sempre opportuno effettuare un backup dei propri dati. Sia chiaro, aggiornare il proprio dispositivo non comporta la cancellazione dei dati ma, in situazioni del genere, bisogna sempre prestare la massima attenzione.

Upgrade e compatibilità

Per poter creare una copia dei propri dati, basterà utilizzare iCloud o collegare il dispositivo a un computer. iOS 15 è compatibile con i seguenti smartphone: iPhone 12, iPhone 12 Mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max, iPhone 11, iPhone 11 Pro e 11 Pro Max, iPhone Xs e Xs Max, iPhone Xr e iPhone X, iPhone 8 e 8 Plus, iPhone 7 e 7 Plus, iPhone 6s e 6s Plus, iPhone SE di prima o seconda generazione, oltre ad iPod Touch di settima generazione. A questi si aggiungono, poi, i nuovi iPhone 13 che saranno già venduti con iOS 15 installato.

Come ricevere il nuovo aggiornamento

Il software arriverà a tutti gli utenti con dispositivi compatibili senza dover far nulla, attraverso il cosiddetto aggiornamento over the air, via internet o cavetto. Nelle ultime ore, in molti hanno ricevuto o stanno ricevendo una notifica che dimostra la disponibilità del nuovo aggiornamento e che permette di procedere con l’installazione. Bisogna tenere a mente che è bene avere il dispositivo carico o lasciarlo direttamente collegato al caricatore durante l’operazione di upgrade. Come suggeriscono gli esperti, dopo aver messo in sicurezza il proprio iPhone e averlo collegato a una rete Wi-Fi sicura, l’aggiornamento potrà iniziare cliccando sulla relativa notifica. In alternativa, qualora si volesse controllare in autonomia la disponibilità dell’update, basterà recarsi nella sezione "Aggiornamento Software" delle impostazioni generali di iOS 14.

Come installare iOS 15

Dopo aver cliccato "Scarica", sarà necessario attendere. Il procedimento può richiedere un po' di tempo e non solo nel caso di connessione lenta: nelle prime ore potrebbe infatti esserci un intasamento dei server per via dell’alto numero di download. In ogni caso, dopo aver scaricato iOS 15 o iPadOS 15, apparirà il tasto per installare. A questo punto si avvierà il processo di installazione vero e proprio. Da questo momento, e fino al successivo riavvio, il dispositivo non potrà essere utilizzato in alcun modo.

Le principali novità

Le nuove funzionalità sono numerose anche se non tutte saranno disponibili fin da questa prima versione: le principali riguardano FaceTime, il Meteo, la nuova funzione "Focus" per avere preferenze personalizzate per ciascuna schermata, Mappe aggiornate e con una grafica diversa. Safari vive una piccola rivoluzione con la barra delle url che si trova in basso e non sulla parte alta della schermata come siamo abituati. Riviste (finalmente) e potenziate le impostazioni sulla privacy. Con SharePlay, le chiamate FaceTime entrano in una nuova dimensione: durante una conversazione si potrà condividere lo schermo e tutto quello che si guarda o ascolta. Ad esempio si potrà far partire un film, una serie tv o una playlist musicale in streaming durante una chiamata di gruppo.

  • Il Wallet (che non c'è sugli iPad) può integrare anche documenti come carte d’identità e patenti. Una funzione utile quando si viaggia o, per esempio, in aeroporto. Per adesso funziona soltanto in otto Stati degli Usa che hanno dato il via libera, ma presto potrebbe diventare realtà anche in Italia.
  • Un'altra bella novità è rappresentata da Full Immersion: come dice la stessa espressione, è l'opzione per non essere disturbati quando si ha bisogno di concentrarsi, si è in riunione o in qualsiasi altra occasione in cui si ha bisogno di staccare. Consente di ricevere solo determinate notifiche ed è possibile creare delle opzioni personalizzate.
  • Le notifiche acquisiscono nuove funzionalità: possono essere ritardate o rinviate, hanno un nuovo design che mostra la foto dei contatti e icone più grandi per identificare le app più facilmente. Con il "Riepilogo notifiche" si possono raggruppare tutte quelle del giorno con la frequenza che si decide di scegliere: le notifiche saranno organizzate in base alla priorità, con le più rilevanti in cima.
  • Altre novità del nuovo sistema operativo riguardano il Meteo ancora più potente che mostra i dati con una nuova grafica, sfondi animati e mappe della qualità dell’aria e delle temperature.
  • Cambia anche Mappe: mostra dettagli come le corsie per svoltare, le strisce pedonali e le piste ciclabili e quando si arriva a uno svincolo molto complicato passa ad una vista a "livello strada". Grazie a una nuova mappa dedicata, si può sapere in tempo reale com’è il traffico e se ci sono incidenti. Novità per i mezzi pubblici: l’integrazione con i trasporti pubblici mostra le fermate nelle vicinanze e gli orari delle corse permettendo di tenere in evidenza le linee che usi più spesso. E quando manca poco alla fermata, Mappe avvisa che è quasi il momento di scendere.

Cosa cambia per iPadOS 15

Le novità per iPad riguardano i widget: si possono spostare ovunque e sono molto più numerosi che in passato. Poi, come accadeva con il vecchio sistema operativo, è possibile organizzare la App Library che divide le app in maniera automatica e per categoria. Come riporta Repubblica, l'app Note guadagna sia i tag che la funzione di Note istantanee le quali possono essere create sopra qualsiasi applicazione. Visibili ma senza poter essere create, invece, ci sono le Note Veloci. Infine, si possono mettere insieme due o più app prelevandole e unendole direttamente nella schermata di Mission Control.

Commenti