Il treno iperveloce è pugliese

Il progetto sarà realizzato in Canada dove si potranno ridurre le distanze tra le città

Il treno iperveloce è pugliese

È la Angelo Investment, la holding dell'imprenditore di Monopoli (Bari) Vito Pertosa che si aggiudicherà l'onere di far parte di Transpod, la start up canadese destinata a realizzare il sistema hyperloop, il treno che viaggia oltre i 1.200 chilometri l'ora attraverso le capsule “pod”.

Se oggi si arriva da Toronto a Montreal in più di cinque ore, grazie a Transpod Inc., come si legge sul giornale on line 'Toronto Life', il viaggio durerà appena quarantacinque minuti.

“Ciò che ci guida nelle sfide è il desiderio di cambiare la percezione di ciò che è possibile realizzare” ha dichiarato in un'intervista rilasciata alla Gazzetta del Mezzogiorno, Vito Pertosa.

Ridurre le distanze si potrà, con questo progetto, e non sarà solo fantascienza e non sarà internet col suo mondo virtuale.

“Internet of Tracks” sarà il sistema di controllo e manutenzione della rete ferroviaria presentato dalla Angelo Investment.

Secondo quanto si legge sempre sulla Gazzetta del Mezzogiorno, l'azienda aeronautica del gruppo, la Blackshape, ha approvato un piano triennale di investimenti che prevede la realizzazione del nuovo stabilimento produttivo nell’aeroporto di Bari. Nel nuovo stabilimento di Bari, sarà prodotto anche il nuovo velivolo (certificato Easa e Far) realizzato al 100 per cento in fibra di carbonio.

Il futuro dei trasporti internazionali passa per la Puglia. Se si pensa ai problemi di viabilità e mezzi di locomozione che affliggono la regione, il paradosso appare gigantesco.

Commenti