Vocali "anti-gaffe" e "flash calls": WhatsApp cambia ancora

WhatsApp si aggiorna introducendo due comode funzioni: i messaggi vocali anti-gaffe, per evitare situazioni imbarazzanti, e le Flash Calls di attivazione

Vocali "anti-gaffe" e "flash calls": WhatsApp cambia ancora

WhatsApp diventa protagonista di una tornata di aggiornamenti. Non soltanto code polemiche per l'applicazione di messaggistica, seguite alla nuova politica relativa alla privacy degli utenti, ma anche diversi servizi e funzionalità che promettono di portare aria fresca all'app. In particolare, si parla di messaggi vocali anti gaffe e di Flash Call.

Messaggi già fonte di novità nelle ultime settimane, quando è stata introdotta la possibilità di velocizzare fino al doppio (2x) l'ascolto dei vocali ricevuti. Ricordiamo che WhatsApp è stata acquistata da Facebook alcuni anni fa e che, da allora, segue le alterne vicende dell'azienda di Mark Zuckerberg.

Vocali anti gaffe su WhatsApp, come evitare gli errori



Sono molte le novità attivate sull'applicazione. A cominciare dalla difesa contro gaffe, errori diplomatici o semplici invii di audio con rumori di fondo, che avremmo preferito evitare. Qualche esempio? Una comunicazione seria e importante con schiamazzi e risate alle spalle o, ancora, qualche espressione piuttosto colorita di cui è facile pentirsi.

Come funzionerà? Una volta iniziato a registrare il messaggio vocale, comparirà al posto del tasto di invio quello di stop: se premuto si limiterà a bloccare la registrazione. Verrà visualizzata, al posto della barra di avanzamento, una "onda" che rappresenterà il nostro tono di voce durante il messaggio.

Una volta premuto il tasto di stop, verrà offerta la possibilità di ascoltare il messaggio prima di procedere all'invio. Si potrà così valutare se il contenuto è corretto, o al contrario poco chiaro, e se i rumori di fondo rischiano di rendere poco fruibile il vocale.

Secondo le prime anticipazioni arrivate da WABetaInfo, l'ascolto preventivo dei messaggi vocali sarà disponibile a breve per le versione Beta degli utenti Android e iOS (iPhone). Non è stata ancora annunciata la diffusione delle nuove funzionalità per tutti gli utenti WhatsApp.

Flash Calls: per molti, ma non per tutti



Quella dell'ascolto dei messaggi vocali prima dell'invio non è l'unica recentissima novità in casa WhatsApp. Da qualche giorno si parla sempre più spesso di Flash Calls, una nuova funzionalità che dovrebbe consentire di verificare più rapidamente e comodamente gli account.

Mentre adesso è necessario ricevere un codice di verifica a sei cifre tramite SMS, o in alternativa tramite telefonata (a cui però tocca rispondere e annotare le cifre dettate da una voce computerizzata), il futuro si preannuncia più comodo.

Come mostrato da WABetaInfo in un video, la nuova funzione Flash Calls permetterà, autorizzando WhatsApp ad accedere al registro delle chiamate, all'app di verificare l'avvenuta ricezione della chiamata. Conferma per la quale basterà ricevere un semplice squillo.

Riassumendo la verifica avverrà utilizzando Flash Calls: dopo aver selezionato questa funzione, si riceverà uno squillo; WhatsApp accederà autonomamente al registro delle chiamate e otterà da sé la conferma di ricezione della telefonata. A quel punto la verifica dell'account risulterà completata.

Anche in questo caso si parla di una funzione ancora limitata a chi dispone della versione beta, mentre non è ancora stata fornita una data di rilascio certa per tutti gli utenti.

Flash Calls solo per Android

Flash Calls sarà disponibile solo per Android. Contrariamente a quanto accade per gli altri dispositivi, gli iPhone non potranno usufruire della nuova funzione, poiché iOS non consente a WhatsApp di accedere al registro delle chiamate per ragioni di privacy.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti