Thales Alenia Space: 30 milioni per il nuovo sito produttivo all'Aquila

Presentato il progetto del nuovo stabilimento da 30mila metri quadri per la costruzioni di impianti satellitari. Salvaguardati tutti i posti di lavori dopo il terremoto, è prevista la collaborazione con l'università del capoluogo per la formazione degli studenti.

Thales Alenia Space, joint venture per sistemi satellitari e infrastrutture orbitali tra Thales (67%) e Finmeccanica (33%), ha presentato il progetto industriale per la nascita del nuovo sito all'Aquila che sarà centrato sull'eccellenza tecnologica ed ingegneristica. Da oltre due decenni il sito abruzzese della società è attivo nella produzione di componentistica elettronica per la costruzione di satelliti. La nuova struttura a regime, accoglierà nei suoi 30mila metri quadri non solo la produzione storica di Thales Alenia Space ma anche nuove linee produttive dedicate alla realizzazione di antenne satellitari SAR, leggere e di grandi dimensioni.
Si tratta di un progetto innovativo che prevede un primo intervento di circa 30 milioni di euro nei prossimi 24 mesi per la costruzione del nuovo stabilimento che comprenderà anche un auditorium, un ambiente espositivo e un asilo nido attrezzato.
Subito dopo il disastroso terremoto del 6 aprile Thales Alenia Space si è impegnata non solo a restare all'Aquila ma a mantenere i posti di lavoro e a riprendere prima possibile l'attività. Il piano messo a punto prevede il ritorno al lavoro di tutti i dipendenti entro fine ottobre e un impegno reale per l'ulteriore qualificazione dell'occupazione. In quest'ambito è stato messo a punto il progetto «Joint Research Lab», un luogo fisico pensato e realizzato in collaborazione con l'Università dell'Aquila, per stimolare lo sviluppo di competenze specifiche degli studenti.
Gli edifici ricostruiti risponderanno ai più severi criteri antisismici previsti dalla nuova normativa e alle soluzioni impiantistiche ispirate ai principi dell'architettura sostenibile, con particolare riguardo al risparmio energetico e agli aspetti bioclimatici della costruzione. L'avvio dei lavori è previsto per il prossimo settembre e lo stabilimento dovrebbe essere completato nei successivi 24/36 mesi.
«La ricostruzione all'Aquila è per noi un'opportunità per sviluppare una nuova ambizione industriale per l'efficienza e la competitività future di Thales Alenia Space», ha dichiarato Reynald Seznec, presidente e ad di Thales Alenia Space.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti