Il tira e molla della Canalis: "Mi sposo ma solo al cinema"

Prepara una serie tv, smentisce la gravidanza e si infuria per le voci della villa di Laglio: "Non si vende"

Il tira e molla della Canalis: "Mi sposo ma solo al cinema"

Milano - Ma brava Elisabetta Canalis: ecco perché è la più invidiata dalle donne. Mica perché è fidanzata (fidanzata?) di George Clooney, un superdivo di quelli che paghi uno e prendi tre: è bellissimo, ricchissimo, impegnatissimo. Quando le prime due caratteristiche non bastano, rimane la terza, quella risolutiva: lui sta girando film da qualche parte del mondo e una si può tranquillamente fare gli affari propri. Oddio, già questo basterebbe a consacrare la Canalis come Miss Invidia del decennio. Ma c’è di più. Lei riesce a fargli fare quello che vuole e mica solo perché dopo pochi mesi di relazione (relazione?) si è già presentata alla mamma di lui, cosa ormai abbastanza cheap.

Lei lavora molto più in profondità. E i risultati si vedono. Secondo i bene informati, avrebbe imposto la vendita (al riccone russo di turno? A David Beckham?) della celeberrima Villa Oleandra di Laglio sul lago di Como perché troppo bombardata dai paparazzi, di cui peraltro non potrebbe privarsi pena (per ora) l’estinzione dalla fauna glamour che conta. Meglio l’isolotto di Loreto sul lago d’Iseo, roba che sembra la Tortuga tanto è inarrivabile: lì un teleobiettivo lo scopri subito e, per arrivarci, o lo fai con un sommergibile oppure ti scoprono anche seduti sul divano in tinello.

Ma al vaglio ci sarebbero anche altri bunker nelle Marche oppure in Sardegna. Certo, lei ha smentito su Diva e Donna: «È una bugia bella e buona. A Laglio stiamo benissimo quando George è in Italia. Il fatto è che qualcuno ci specula. Dicono che George cerchi casa in un certo posto, così si parla di quel posto e salgono le quotazioni immobiliari». Per ora sono salite quelle di Laglio: da mille a diecimila euro al metro quadro. Ma sono salite anche le sue, quelle di Miss Invidia. Intanto debutterà in una serie tv americana. Certo, non è una delle più famose visto che Leverage è già arrivata alla terza edizione ma non ha ancora avuto il boom e va in onda sul canale americano Tnt che non brilla certo per fama. Però è anche l’unica in cui lavori l’attore Richard Kind, caro amico di Clooney. Quindi, secondo Us Magazine, non proprio una fonte di prima mano, la Canalis reciterà nel ruolo di agente speciale internazionale e, secondo l’amico del fidanzato, sarà «un’esperienza fantastica». A gennaio ci sarebbe stato un incontro tra lei e i produttori per discutere i primi dettagli. Loro sarebbero entusiasti. E lei pure, visto che oltretutto debutterebbe davanti al pubblico americano. Ma per Eli le serie tv non sono state sempre rose e fiori perché ad esempio Love Bugs non è andata granché quando c’era lei.

Comunque, per il momento, non si sposerà né avrà figli, almeno a sentir lei. «Tra pochi giorni finisco le riprese di A Natale mi sposo. Ma non c’è nulla di autobiografico». Fin qui, smentita con nonchalance. Invece la Canalis si scatena negando la maternità. Con durezza. E anche sarcasmo. «Io incinta? Sì di due gemelli ma non mi bastano, così ho chiesto alla mia amica Valentina Michetti il suo utero in affitto, potremo fare tre figli e non ci pensiamo più». Addirittura.